domenica 25 Settembre 2022
HomePoliticaM5s: "Non diamo ordini, i nostri elettori sono liberi"

M5s: “Non diamo ordini, i nostri elettori sono liberi”

SOMMA VESUVIANA. Dal M5S riceviamo questo comunicato che pubblichiamo. “Voi chi appoggiate al ballottaggio ? A chi portate i voti ?”.

È la domanda più frequente che stiamo ricevendo in questi giorni, insieme anche a tentativi di contatto, rifiutati prontamente. Una domanda che nasconde questo viscido modo di fare politica e di trattare i cittadini come numeri senza una testa pensante che seguono il capo tribù di turno.
Quando parliamo di rivoluzione culturale a 5 stelle è proprio questo. Ripensare alla figura del cittadino non come un voto ma come una mente ed una intelligenza che riesce da sola a capire ciò che è giusto e ciò che è sbagliato, chi è onesto e chi non lo è, chi è corrotto e chi invece aiuta il prossimo senza volere nulla in cambio.

Non abbiamo capotribù ne tantomeno pensiamo di essere più intelligenti di qualcuno per poter guidare le menti e dare ordini.

Cittadino che ci hai votato sappi che ti aspettiamo in riunione, sappi che sei libero di scegliere di andare a votare oppure di stare a casa, sappi che Somma Vesuviana ha bisogno di te 365 giorni l’anno: non solo quando vengono ad elemosinare voti.

Cittadino che non ci hai votato sappi che in consiglio comunale sederanno persone che hanno portato Somma nelle condizioni tragiche in cui è , le quali hanno preso da soli 6-700 preferenze, tra cui magari anche la tua.

Il futuro dei vostri figli è in mano a loro, noi proveremo a difenderlo anche da fuori quel palazzo. Grazie ai 964 cittadini che hanno preferito sognare in un futuro migliore votando in maniera LIBERA ed INFORMATA.

#VinciamoPoi per ora #ContentiVoi

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti