martedì 26 Gennaio 2021
Home Politica M5S, Vaccaro: “Ex Montefibre, tavolo al Mise per individuare al più presto...

M5S, Vaccaro: “Ex Montefibre, tavolo al Mise per individuare al più presto una soluzione”

Il senatore Vaccaro: “Il nostro impegno per la salvaguardia di oltre 300 famiglie”

“La vertenza dei lavoratori dell’ex Montefibre di Acerra è una delle priorità di noi portavoce nazionali del Movimento 5 Stelle. Con il deputato Andrea Caso stiamo seguendo da tempo la questione con la massima attenzione. A giorni, su nostra richiesta, sarà calendarizzato un tavolo al Ministero dello Sviluppo Economico con le rappresentanze dei lavoratori per individuare la migliore soluzione possibile per i lavoratori. Il nostro Governo, a differenza di quanti lo hanno preceduto, non abbandonerà chi per una vita ha svolto quotidianamente il suo dovere con sacrificio, professionalità e senso di responsabilità. Mai più tante famiglie saranno lasciate nell’incertezza e nella disperazione. Parliamo di oltre 300 dipendenti, soltanto alla metà dei quali è stata rinnovata la mobilità fino al prossimo dicembre. Un dramma che si trascina da anni in un territorio già devastato in termini ambientali e sociali. Un dramma a cui siamo certi di mettere presto la parola fine”. E’ quanto dichiara il senatore del Movimento 5 Stelle Sergio Vaccaro.

“La Campania paga il prezzo di troppe vertenze, spesso figlie di errati piani industriali di aziende e multinazionali che hanno beneficiato per anni di incentivi e investimenti statali e regionali. Auchan, Ipercoop, Carrefour, Comdata sono solo gli ultimi esempi di aziende che puntano a delocalizzare, lasciando centinaia di lavoratori per strada. Una tendenza che, grazie a questo Governo, stiamo già cominciando a invertire. Una battaglia che non si estinguerà almeno fino a quando non sarà salvaguardato fino all’ultimo posto di lavoro”.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

- Advertisment -
- Advertisment -

Articoli recenti

- Advertisment -