venerdì 23 Aprile 2021
HomeCultura e Spettacoli"Maestro : O Masto 'e Napule”, omaggio a Sergio Bruni, di Bruna...

“Maestro : O Masto ‘e Napule”, omaggio a Sergio Bruni, di Bruna Chianese

NAPOLI. Un libro, un personaggio, una voce: la storia di Napoli nelle canzoni “intramontabili” di Sergio Bruni. L’autrice è Bruna Chianese, la figlia del celebre cantautore, che in un’accurata raccolta ha scritto “Mio padre Sergio Bruni”, edito da Compagnie Nuove Indye  .

La nuovissima edizione, cui vi è allegato anche il Cd “Maestro” : O Masto ‘e Napule”, è stata presentata ufficialmente lo scorso 4 aprile alla stampa, nel Convento di San Domenico Maggiore, Sala del Capitolo, nella giornata dedicata dal Comune di Napoli alla poesia napoletana nell’ottantesimo anniversario della morte di Salvatore Di Giacomo. “Mio padre Sergio Bruni”, edito da Compagnie delle Indye,  il libro raccolta che contiene alcune delle più belle interpretazioni del grande artista scomparso,  Guglielmo Chianese (in arte Sergio Bruni), è stato illustrato, insieme con l’autrice, sua figlia Bruna, da Antonio Bassolino e da Nino Daniele, Assessore alla Cultura e al Turismo.

Un’opera di musica e cultura che narra di Napoli e la sua storia, attraverso la voce di uno dei suoi più importanti cantautori e compositori, è stata realizzata e curata in questa nuova edizione del libro con Cd, anche da Alessandro Molaro (Molaro Graphic & Communication), che ha contribuito, in parte, alla realizzazione e stampa del libro.

Nel corso dell’iniziativa ci sono state numerose testimonianze con autori e omaggi musicali offerti da Adriana Bruni, Enrico Mosiello, Lino Blandizzi; la  serata è stata condotta da Gino Rivieccio.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti