lunedì 14 Giugno 2021
HomePoliticaMaiello, tutta Pomigliano fa da "scudo" al suo comandante

Maiello, tutta Pomigliano fa da “scudo” al suo comandante

Pomigliano. Tutta Pomigliano si schiera al fianco del comandante Luigi Maiello. Dopo Rinascita arriva la vicinanza al comandante dall’intera politica pomiglianese.

Il sindaco Gianluca Del Mastro: “So che la persona e il professionista non si lasceranno impaurire; so che il desiderio di giustizia e di legalità prevarranno sulla miseria e sulla inconsistenza dell’atto intimidatorio; sono convinto che la voglia di rendere Pomigliano una Città migliore sarà più forte di qualche parola infamante, scritta vigliaccamente su un pezzo di carta. Ce la faremo! Con Luigi Maiello”.

Ecco il messaggio del Movimento 5 Stelle: “Il gruppo consiliare del Movimento Pomigliano Cinque Stelle esprime piena vicinanza e solidarietà al Comandante della Polizia Municipale della nostra città, Col. Luigi Maiello, per i vergognosi attacchi e minacce subiti. Il Movimento 5 Stelle è da sempre al fianco di chi fa della lotta alla criminalità di ogni genere il proprio vessillo. Forza Comandante Luigi Maiello”

Il presidente del Consiglio comunale, Salvatore Cioffi: “Le minacce non possono minimamente scalfire i percorsi ed il lavoro delle persone perbene e dei servitori dello Stato. Piena solidarietà al Colonello Luigi Maiello per le minacce ricevute.
L’Ufficio di Presidenza e l’intero Consiglio Comunale esprimono la vicinanza al Comandate e condannano ogni forma di minaccia esplicita e anonima”.
Dura condanna delle minacce ricevute da Maiello anche da parte dell’assessore Filomena Iovine: “Perchè i leoni rimangono leoni e i cani rimangono cani! #storiegiaviste”
Condanna anche dall‘assessore Salvatore Esposito: “Le minacce e gli attacchi di uomini vili nascosti nell’anonimato non riusciranno mai a fermare chi ha sempre agito con onestà ed integrità! Tutta la mia solidarietà va al comandante Luigi Maiello vittima di ignobili intimidazioni. Comandante siamo tutti al tuo fianco!”
Per l‘assessore Mariangela D’Auria: “A nulla valgono i vili attacchi nei confronti del Comandante Luigi Maiello per chi, come noi, è pronto a fargli da scudo. La camorra è una montagna di merda!”
La vicepresidente del Consiglio regionale della Campania, Valeria Ciarambino: “Le minacce subite dal comandante Luigi Maiello sono la dimostrazione dell’impegno che la polizia municipale di Pomigliano d’Arco sta portando avanti a testa alta contro ogni forma di illegalità. Sono certa che non saranno iniziative come questa a fermare l’opera del comandante Maiello e di tutti i suoi uomini, a cui va la mia più totale vicinanza e a cui dico che non li lasceremo soli fino a quando non saranno identificati gli artefici di queste vili intimidazioni”.
E il Pd Pomigliano scrive: “Dopo i proiettili e le minacce al sindaco Gianluca Del Mastro un altro gravissimo atto di intimidazione viene rivolto al comandante della polizia municipale di Pomigliano D’Arco, dott. Luigi Maiello. Il Partito Democratico, in coerenza con le sue tradizioni democratiche e di lotta alla criminalità, esprime piena solidarietà al comandante Maiello, impegnando tutte le sue strutture a vigilare contro la violenza per lo svolgimento democratico delle istituzioni nella nostra città”.
Solidarietà giunta anche dal Pd Sant’Anastasia: “Esprimiamo piena solidarietà e totale sostegno al Comandante Luigi Maiello per le vili minacce che continua a ricevere. Siamo sicuri che né lui né l’amministrazione di Pomigliano d’Arco si faranno intimidire da questi metodi vigliacchi e criminali. Il suo valore come uomo e pubblico ufficiale ci è, per fortuna, molto noto. Siamo con te, comandante! Tutta la comunità del PD di Sant’Anastasia”
Vicinanza incondizionata anche da Pomigliano 2020: “Esprimiamo la nostra più ferma condanna per quanto accaduto, un attacco vile e grave che offende l’intera comunità di Pomigliano, nella quale il Comandante Maiello riveste un’indiscutibile funzione di garanzia, sicurezza e legalità. La nostra vicinanza è totale”.
Per Pomigliano 2020 interviene anche la consigliera Marianna Manna: “Non c’è minaccia, intimidazione o vigliaccheria che tenga dinnanzi all’esempio e al punto di riferimento indiscusso che il Comandante rappresenta per noi e per la nostra città. Un raro esempio di rettitudine morale ed imparagonabile impegno civile che, come un dono, è per noi un amico. La politica, nella sua più pura manifestazione, ha la responsabilità di una chiara scelta di campo. Non si può fermare il vento con le mani”.
E poi ancora, Idea Pomigliano: “Idea Pomigliano esprime vicinanza e solidarietà al Comandante della Polizia municipale dott. Luigi Maiello e a tutta la sua famiglia. È più che mai significativo un forte ed incondizionato rifiuto di ogni tentativo di intimidazione o minacce verso chiunque sia investito di funzioni pubbliche. Di fronte a queste violenze non possono esserci giustificazioni, solo una ferma condanna. È importante continuare a lavorare nel segno della legalità per il bene comune”.
Ovviamente non poteva mancare il messaggio di Salvatore Cantone, presidente dell’associazione Antiracket Pomigliano: “Piena solidarietà al Colonnello Luigi Maiello per le minacce ricevute. L’Associazione FAI Antiracket e Antiusura “Pomigliano per la legalità Domenico Noviello” esprime la vicinanza al Comandate e condanna ogni forma di minaccia esplicita e anonima”.
Interviene anche il presidente del Consiglio comunale di Marigliano, Dino Manna: “Solidarietà al comandante della polizia municipale di Pomigliano d’Arco Luigi Maiello, vittima di minacce di morte e oggetto di un “dossier” contenente accuse gravissime e infamanti. Siamo vicini ma soprattutto chiediamo massima attenzione ed invitiamo gli organi competenti a porre in essere ogni utile provvedimento a tutela del Comandante Maiello, per il contrasto alle illegalità e alle attività criminali”
Non solo la politica. Tutti i cittadini pomiglianesi stanno “inondando” i social con messaggi di supporto e solidarietà al comandante. Pomigliano è e sarà sempre pronta a combattere ogni forma di sopruso e di intimidazione.
La lotta alla camorra non ha colori politici ma riunisce tutti sotto la bandiera unica della legalità. 

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti