lunedì 8 Marzo 2021
Home Politica Mancanza medici Scampia, Simeone: "Tutelare anziani e soggetti fragili"

Mancanza medici Scampia, Simeone: “Tutelare anziani e soggetti fragili”

NAPOLI. Mancanza di medici di base, è quello che sembra stia capitando a Scampia e che apprendiamo da una richiesta del consigliere d’opposizione Nino Simeone, presidente della Commissione Trasporti, Infrastrutture e Lavori Pubblici, inviata all’Asl Napoli 1 e all’assessora al ramo Lucia Francesca Menna. Secondo come spiega Simeone nella missiva, alcuni medici in pensione non sono stati ancora sostituiti dai nuovi “camici bianchi”. Il disagio è accentuato non solo dal momento pandemico ma anche dalla necessità dei pazienti, che necessitano di un consulto medico, di recarsi ai Camaldoli, punto abbastanza distante dall’area di Scampia. Spostamento che diventa ancor più problematico per gli anziani privi di mezzi propri. Il consigliere Simeone chiede di mettere in “atto tutte le azioni” necessarie per risolvere il disagio per la salvaguardia e la tutela della salute” soprattutto di “anziani” e “soggetti fragili”.

 

 

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti