giovedì 1 Dicembre 2022
HomeCronacaManufatto abusivo negli scavi archeologici di Paestum, sequestro della Finanza

Manufatto abusivo negli scavi archeologici di Paestum, sequestro della Finanza

Paestum. Continua incessante, nell’ambito della Polizia Ambientale, l’attività della dipendente Sezione Operativa Navale di Salerno, che nella prima decade del mese di novembre, ha sequestrato un manufatto adibito a stanza d’albergo con annesso servizio igienico e porticato di una nota struttura ricettiva, ubicata all’interno del sito archeologico di Capaccio Paestum (SA).

L’immobile oggetto di contestazione era già sottoposto per abusi edilizi per cui il proprietario è stato denunciato anche per violazione dei sigilli. Le attività svolte si incardinano nelle più ampie azioni che il citato reparto Navale realizza a tutela delle bellezze culturali e artistiche del Parco archeologico di Paestum riconosciuto come patrimonio dell’UNESCO, al fine di conservarne il pieno valore. In particolare, i controlli eseguiti da parte dei militari delle Fiamme Gialle hanno permesso di accertare oltre l’avvenuta demolizione e conseguente ripristino dello stato dei luoghi di più opere difformi denunciate nel tempo, anche una cattiva pratica di utilizzo degli abusi edilizi ai fini commerciali, ricavando proventi di natura economica utilizzando una concorrenza sleale, in considerazione che, il Sito è caratterizzato da una tutela integrale e quindi non è possibile rilasciare alcun titolo edilizio.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti