mercoledì 21 Aprile 2021
HomeAttualitàManzi: "Il Coa Nola si sta organizzando per vaccini avvocati"

Manzi: “Il Coa Nola si sta organizzando per vaccini avvocati”

Nola. Finalmente ci siamo, il presidente della regione Vincenzo De Luca, ha accolto le istanze della avvocatura campana, ed in un documento datato 05/03/2021 a firma del vice capo di gabinetto del Presidente è stata data la possibilità di inserire gli avvocati nella fase 2 di vaccinazione su base volontaria. Nel documento oltre al corretto riconoscimento del comparto giustizia tra i servizi pubblici essenziali si è data la possibilità ai singoli ordini forensi di individuare e comunicare un referente da abilitare all’utilizzo della Piattaforma della regione (SINFONIA) per caricare i dati dei colleghi che vorranno vaccinarsi. Non voglio smorzare facili e prevedibili entusiasmi ma voglio essere chiaro soprattutto con gli iscritti Nolani, le vaccinazioni non saranno immediate e ci vorrà qualche mese, molto dipenderà dal numero di vaccini che la campania potrà gestire. Leggo però un dato politico molto forte è stata data la possibilità ai coa di gestire la vaccinazione dei propri iscritti, questo è un grande risultato politico. Per quanto riguarda il Coa di Nola di cui sono consigliere, Il.presidente Ciro Sesto si sta già attivando con le autorità per rendere il giusto ed organizzato servizio agli iscritti. Il Coa di Nola come sempre farà la sua parte.
Avv. Luigi Manzi
Consigliere COA DI NOLA

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti