martedì 29 Novembre 2022
HomeCronacaMaresciallo dei carabinieri suicida in caserma, aveva comandato S.Anastasia

Maresciallo dei carabinieri suicida in caserma, aveva comandato S.Anastasia

SANT’ANASTASIA. Una tragedia scuote la grande famiglia dell’Arma dei carabinieri: il comandante della Stazione di Calitri (Avellino), Andrea Angelo Apicella, 52 anni originario di Roccarainola, si è tolto la vita sparandosi un colpo di pistola all’interno del suo alloggio in caserma. Il fatto è avvenuto, come riporta “Irpinia Oggi” intorno a mezzogiorno, quando è stata udita l’esplosione di un colpo di arma da fuoco proveniente dall’appartamento di servizio del Comandante.
Immediatamente sono accorsi i militari presenti in servizio in quel momento, ma si sono rivelati inutili i tentativi di soccorrere l’uomo ormai privo di vita.
Sul posto si sono portati il colonnello Massimo Cagnazzo, comandante provinciale di Avellino e il generale Maurizio Stefanizzi, comandante della Legione Carabinieri Campania nonchè il personale della Compagnia di Sant’Angelo dei Lombardi e sono in corso le indagini dovute in casi come questi.
Il maresciallo maggiore Apicella aveva compiuto da poco 52 anni, nato a San Paolo Bel Sito, lascia la moglie.
Una persona gentile, mite e dedita al suo lavoro, era molto conosciuto a Sant’Anastasia dove aveva prestato servizio per diverso tempo ed era stato anche il Comandante reggente.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti