lunedì 26 Settembre 2022
HomeSenza categoriaMarigliano. Auto rubate "smontate" e rifiuti, le indagini della polizia Locale

Marigliano. Auto rubate “smontate” e rifiuti, le indagini della polizia Locale

Marigliano. Continuano senza sosta le operazioni di prevenzione e repressione dei reati programmata dalla Polizia Locale di Marigliano, guidata dal comandante Emiliano Nacar. Il Nucleo operativo della Locale Polizia nell’ambito dell’attività di perlustrazione del territorio è intervenuto in Via Vasca e ha sequestrato un’area di circa 100 mq dove sono stati sversati in maniera illecita rifiuti urbani e speciali di varia natura. Cumuli di plastica, ferro, vetro, resti di sfalci di potatura, rifiuti urbani erano ammassati al suolo. Ma non solo. Tra i rifiuti gli genti della Polizia Locale hanno rivenuto pneumatici e diversi pezzi di carrozzeria di autovetture verosimilmente di provenienza delittuosa. L’intervento attivato dal comandante Nacar si inserisce in un più vasto schema di attività di indagine che ha portato nei giorni scorsi a sequestri e alla verifica di parti meccaniche e di carrozzeria provenienti da officine del circondario. Il maggiore Nacar ha dichiarato: «Da un mese non sembrava convincente lo scarico di questi pezzi di veicolo nel territorio di Marigliano che ci hanno fatto presupporre la presenza di autofficine dedite a trasformare le auto rubate per cannibalizzarle e rimetterle ripulite,sul mercato, smaltendo,sul territorio comunale i pezzi di risulta. Sento di ringraziare questi agenti di cui alcuni a scadenza di contratto per la professionalità mostrata e per gli spunti che hanno avuto conferma anche in recenti arresti di titolari di officine del circondario. Proveremo, con i dati che abbiamo in possesso, a risalire ad alcuni veicoli e proprietari».

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti