venerdì 3 Febbraio 2023
HomeCronacaMarigliano. Coronavirus, sindaco: "Accertato un caso di contagio"

Marigliano. Coronavirus, sindaco: “Accertato un caso di contagio”

MARIGLIANO. Coronavirus, pubblichiamo di seguito l’aggiornamento pubblicato sul suo profilo Facebook del sindaco Antonio Carpino sul caso di contago accertato a Marigliano.

“Comunico che è stato accertato un caso di contagio a Marigliano.
Ieri sera mi è stato comunicato che un nostro concittadino rientrato dalla Lombardia a fine febbraio è risultato positivo al coronavirus. Dal giorno del suo arrivo è stato volontariamente in casa. Nei giorni scorsi ha avvertito sintomi della malattia che ha superato autonomamente.
Attualmente non presenta sintomi. Tutto il nucleo familiare è ristretto in casa (abitazione indipendente) in attesa dell’esito delle analisi.
Preciso inoltre che esiste un caso di contagio accertato a Castello di Cisterna, che è sotto controllo e non presenta contatti con Marigliano. Preciso ancora che esiste un caso sospetto a Brusciano che presenta contatti con Marigliano.
Infatti sono in corso accertamenti su un soggetto che avverte sintomi. In attesa dei risultati l’intero nucleo familiare è ristretto in casa.  La madre abita a Marigliano ed è anch’essa ristretta in casa. Allo stato si tratta solo di una misura precauzionale. Infine, invito tutti noi ad avere un comportamento responsabile, rispettando alla lettera tutte le prescrizioni dell’autorità. Fondamentale evitare quanto più possibile i contatti ravvicinati con altre persone. Evitare luoghi affollati e occasioni di incontro. Seguire le indicazioni per l’igiene personale. Tutti i soggetti provenienti dalla Lombardia e dalle altre zone rosse sono obbligati a segnalare la propria presenza al medico di famiglia, al comune o all’asl ai rispettivi recapiti.
Sono invitati altresì a permanere in casa senza avere contatti all’esterno per 14 giorni, in via precauzionale. Purtroppo devo registrare comportamenti egoisti e irresponsabili da parte di tanti cittadini, che mettono a repentaglio la sicurezza e l’incolumità di intere comunità.
Pertanto invito tutti i cittadini a vigilare e a segnalare al sottoscritto, alla polizia municipale, alle forze dell’ordine, ogni situazione anomala che comporta rischio per la salute di tutti. Mi rivolgo inoltre ai più giovani, costretti a subire gravi disagi, a modificare le proprie abitudini di vita quotidiana rinunciando ad ogni occasione di socializzazione. Chiedo loro di avere pazienza e di continuare a collaborare, perché il loro contributo è fondamentale per superare questo difficile momento che ci auguriamo possa passare presto.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti