sabato 22 Gennaio 2022
HomeCronacaMascherine e prodotti igienizzanti venduti in casa, denunciata 35enne

Mascherine e prodotti igienizzanti venduti in casa, denunciata 35enne

ACERRA. Mascherine e prodotti igienizzanti in vendita sui social, denunciata dai carabinieri una donna.

I carabinieri della Stazione di Acerra nell’ambito dei servizi anti-contagio hanno denunciato per ricettazione e manovra speculativa su merci una 35enne originaria di San Felice a Cancello ma da tempo domiciliata nel Comune acerrano. La donna aveva attivato una vera e propria attività commerciale all’interno della propria abitazione addirttura aveva inserito anche degli annunci online tramite il suo profilo “social” per attirare i clienti.

I carabinieri hanno perquisito la sua abitazione trovando 4 mascherine di protezione individuale, 24 confezioni di prodotti igienizzanti e 3 confezioni di guanti monouso.

I carabinieri della stazione di acerra, insieme quelli del NAS di Napoli, hanno sequestrato la merce.

Alla donna contestate anche violazioni amministrative per un totale di 5 mila euro.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti