lunedì 20 Settembre 2021
HomeAppuntamentiMassa Lubrense. Secondo appuntamento con il Gran Galà del Provolone del Monaco...

Massa Lubrense. Secondo appuntamento con il Gran Galà del Provolone del Monaco Dop

Ad ospitare l’atteso appuntamento di fine anno questa volta è il Comune di Massa Lubrense. Sabato 30 novembre a partire dalle ore 18 è in programma un incontro con i vertici del Consorzio di Tutela che si concluderà con un percorso degustativo a cura dell’Associazione Cuochi della Penisola Sorrentina.

Questo territorio, fra i più belli della provincia napoletana, ospita due caseifici fra i più noti. Ci sono infatti il caseificio aziendale Turuziello di Benedetto De Gregorio e il Caseificio Cacace. Saranno loro protagonisti della lavorazione dal vivo che aprirà la serata.

Dopo i saluti del sindaco di Massa Lubrense Lorenzo Balducelli e del presidente del Consorzio di Tutela Giosuè De Simone seguiranno gli interventi nell’ambito del convegno: “Il Provolone del Monaco identità di un territorio”. Il moderatore Francesco Pinto darà la parola a: Francesco Cacace consigliere delegato all’agricoltura del Comune di Massa Lubrense, Vincenzo Peretti professore del Dipartimento di Medicina Veterinaria e Produzioni Animali della Federico II, Giovanna Staiano assessore alle attività produttive del Comune di Massa Lubrense, Giuseppe Schisano Birrificio Sorrento, Lucia Di Mauro Presidente Associazione Valorizzazione Colatura di Alici di Cetara, Rita Ruocco Azienda Agricola Vivaistica, Marcello De Simone funzionario di Agroqualità e Vincenzo Cosenza Consigliere dell’Associazione Cuochi della Penisola Sorrentina.

L’appuntamento segue quello di Agerola dove lo scorso 16 novembre sono stati assegnati i premi per il migliore prodotto. I riconoscimenti, decretati dall’Onaf, sono stati assegnati a: La Verde Fattoria (dai 6 a 8 mesi), al caseificio Mir (stagionatura fino a 12 mesi) e il trofeo Fernando De Gennaro (oltre i 12 mesi) al Caseificio Ruocco.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti