domenica 25 Settembre 2022
HomePoliticaMaxi stangata Gori, PD: "Un consiglio comunale urgente"

Maxi stangata Gori, PD: “Un consiglio comunale urgente”

SOMMA VESUVIANA. Un consiglio comunale urgente, a seguito delle incongruenze nel meccanismo di fatturazione applicato dalla Gori.

A chiederlo sono il consigliere comunale PD di Somma Vesuviana Giuseppe Auriemma e il capogruppo Giuseppe Cimmino, con una interrogazione a risposta urgente che mira a riportare il sentito problema al centro delle istituzioni. “Chiedo che venga indetto un consiglio comunale urgente – spiega Auriemma – al fine di stigmatizzare il comportamento tenuto dalla società G.O.R.I nel far pervenire, ai cittadini di Somma Vesuviana, bollette il cui ammontare risulta in molti casi di centinaia o migliaia di euro. La società non può chiedere, per inefficienza, ai propri utenti “conguagli” cumulativi sulla base di consumi presuntivi e non effettivi”. Alcune richieste esorbitanti da parte della società che gestisce il servizio idrico hanno infatti acceso l’attenzione pubblica per le somme portate: molte delle fatture, ad un attento esame, si sono rivelate totalmente errate nell’attribuzione dei consumi. “Alla luce di quanto detto – continua Auriemma – inviteremo i cittadini ad impugnare le fatture perché il conguaglio andava effettuato nel termine annuale, ma anche perché le ammissioni contenute nelle precedenti fatture segnalavano agli utenti la regolarità degli addebiti e dei versamenti. Si chiede inoltre all’Autorità Garante in indirizzo di sanzionare la Società GORI per la omessa lettura dei contatori e di far valere per le somme richieste decadute”.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti