martedì 31 Gennaio 2023
HomeAttualitàMensa solidale Atitech, Lettieri: "Rendiamola operativa tutto l'anno"

Mensa solidale Atitech, Lettieri: “Rendiamola operativa tutto l’anno”

Sono stati 4.400 i pasti distribuiti dai volontari dell’associazione culturale Larsec alle famiglie bisognose di Secondigliano, San Pietro a Patierno, Ponticelli e del rione Vasto. Gianni Lettieri, presidente della società che ha sostenuto i costi dell’iniziativa, lancia l’idea di rendere la mensa solidale aperta ogni giorno in collaborazione con le istituzioni locali.

NAPOLI, 9 gennaio 2023 – Si è conclusa ieri la terza edizione della mensa solidale promossa da Atitech, la società di manutenzione aeronautica con sede a Capodichino, la principale MRO indipendente del mercato EMEA. Durante il periodo di attività (dal 20 dicembre all’8 gennaio), sono stati 4.400 i pasti distribuiti, ben 400 oltre ai 4.000 preventivati.
25 i volontari in campo. A quelli dell’associazione Larsec, che ha coordinato le operazioni di distribuzione, si sono affiancati volontari e autisti di realtà del territorio come Nova Neapolis, Missionari dei Sacri Cuori, Casa delle Genti, Comitato Civico Rione dei Fiori e dell’associazione Oratorio San Francesco Caracciolo.
«Nei periodi di crisi, è doveroso da parte delle aziende offrire solidarietà a chi ha bisogno – ha dichiarato Gianni Lettieri, presidente di Atitech. – Il mio desiderio è quello di tenere aperta la mensa solidale tutto l’anno, non solo durante il periodo delle feste natalizie come stiamo facendo già dal 2020. L’idea è quella di aprire la nostra mensa alle famiglie bisognose del territorio per offrire quotidianamente pasti caldi. Un progetto che potrebbe diventare realtà e per il quale coinvolgerò il Comune di Napoli e le altre istituzioni locali».
La mensa solidale di Atitech fa parte dell’attenzione che questa società dimostra nei confronti della solidarietà, dell’ambiente e del territorio. L’anno scorso Atitech ha pubblicato il suo primo bilancio di sostenibilità, certificato da Deloitte, ulteriore prova dell’impegno che da sempre l’azienda riserva alla responsabilità sociale d’impresa e che anno dopo anno si integra nelle strategie e nei processi aziendali.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti