giovedì 2 Dicembre 2021
HomeComunicati stampaMercato della Terra, a Nola si lavora per la seconda giornata di...

Mercato della Terra, a Nola si lavora per la seconda giornata di dicembre

Egea - Black Friday

Nola. Buona la prima. Grande successo a Nola per la prima giornata del “Mercato della Terra” promosso dalla condotta nolana Slow Food in sinergia con l’amministrazione comunale.

Diversi gli stand degli agricoltori che hanno aderito all’iniziativa favorendo una bella opportunità per i tanti curiosi ed appassionati che questa mattina hanno affollato la villa comunale.
Sui banchi prodotti di prima qualità, freschi e stagionali.

“Un vero successo, oltre ogni previsione – commenta entusiasta l’assessore al ramo Elvira Caccavale che ha seguito l’iter – Sono chiaramente scontati i complimenti a Slow Food per l’ottimo lavoro svolto che premia l’impegno di quanti, tanti ad onor del vero, hanno investito energie e risorse in questo progetto che, visti i presupposti, potrebbe ambire ad allargare la platea in altre piazze. Come amministrazione stiamo già valutando  nuovi spazi per dare la possibilità a tutti gli agricoltori che faranno richiesta di esporre i loro prodotti, frutti eccezionali dei campi della nostra straordinaria regione”.
“Un evento che non poteva non avere come sfondo la villa comunale per il suo esordio – dichiara l’assessore all’ambiente Francesco Pizzella – del resto il cibo sano, buono e giusto, come lo interpreta Slow Food, si amalgama perfettamente con gli spazi verdi della villa comunale. Il rispetto dell’ambiente, non a caso, è la prima regola per avere, prima nei campi e poi sulla tavola, prodotti sani e di qualità e la testimonianza di questa mattina ne è una valida rappresentazione”.
“Dietro ogni banco c’è una storia, quasi sempre familiare, che viene tramandata di generazione in generazione – conclude il sindaco Gaetano Minieri – Favorire nuovi percorsi che valorizzino il settore agrario è la scommessa dell’immediato futuro. Complimenti a Slow Food per aver intercettato questa bella opportunità”.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti