sabato 15 Maggio 2021
HomeSportMercato e news, Napoli: priorità alle cessioni prima degli ultimi colpi in...

Mercato e news, Napoli: priorità alle cessioni prima degli ultimi colpi in entrata

Mercato e news, Napoli: priorità alle cessioni prima degli ultimi colpi in entrata. A diciotto giorni dalla chiusura del calciomercato estivo, il nuovo Napoli targato Muarizio Sarri inizia a prendere sempre più forma.

Al momento, l’esborso della società azzurra è di circa 30,5 milioni di euro per i vari Allan, Chiriches, Valdifiori, Hysaj, Reina e Gabriel (in prestito via Milan), mentre nella voce cessioni bisogna segnalare quella di Gargano per 1,5 di euro.

Adesso, prima di sferrare gli ultimi colpi in entrata, urge sfoltire la rosa e ridurre gli ingaggi. Gli indiziati a cambiare casacca sono: Rafael, Andujar, Henrique, Ghoulam, Zuniga, Inler, El Kaddouri, Dezi, De Guzman, ed Edu Vargas, tutti giocatori che non rientrano più nel progetto Napoli. Con queste cessioni, il presidente De Laurentiis spera di racimolare un tesoretto da poter investire per l’acquisto di altri tre colpi (un difensore destro, un attaccante e un difensore centrale). Sul taccuino del Ds Giuntoli ci sono: Vrsaljko, Maksimovic ed il greco del Bologna Oikonomou. In attacco si cerca il vice-Higuain, infatti, il Pipita è l’unica punta centrale in organico. Nelle amichavoli estive, Sarri sta provando Gabbiadini, Callejon e Mertens come terminali offensivi.
Le trattative più avviate, in entrata, sono quelle relative a Vrsaljko e a Maksimovic, ma le richieste economiche del Sassuolo e del Torino sono abbastanza proibitive; si parla di circa tredici milioni di euro per il croato e di ben venticinque milioni di euro per il difensore granata, cifre che al momento hanno raffreddato l’interesse del club partenopeo. Sono attese delle novità nelle prossime giornate affinché si possa trovare una soluzione che soddisfi entrambe le società.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti