giovedì 23 Settembre 2021
HomePoliticaMessa in sicurezza Ponte dello Spartimento, Iovino: "La buona politica a servizio...

Messa in sicurezza Ponte dello Spartimento, Iovino: “La buona politica a servizio dei cittadini”

Il consigliere della città metropolitana di Napoli Francesco Iovino, da sempre da sempre della messa in sicurezza del tratto stradale estremamente importante, con un’alta densità di traffico giornaliera, ha ritenuto che l’ente da lui rappresentato dovesse dare priorità a tale tipo di intervento.

I lavori di adeguamento di via Spartimento-via Cupa di Nola, in particolare nel tratto cosiddetto “Ponte dello Spartimento”, furono portati al vaglio della Città Metropolitana di Napoli proprio su proposta del consigliere Iovino.

Nel 2015, infatti, Iovino, delegato alla viabilità provinciale, alla luce di una sinergia tra l’ente di piazza Matteotti e il comune di Scisciano, propose un emendamento col quale chiedeva un adeguamento necessario e urgente della strada interessata, poichè via di collegamento con la SS 268 e i Paesi Vesuviani, nonchè fondamentale via di fuga in caso di calamità naturali ed eventi alluvionali.

“L’appello per l’adeguamento di una strada strategica che non poteva più essere al limite della sicurezza – dichiara Iovino –  è stato immediatamente recepito anche dal sindaco di Scisciano, con l’appoggio del sindaco De Magistris e dei suoi consiglieri”.

Il progetto è stato realizzato dalla Città Metropolitana con l’ing. Bardozzo e prevede il trasferimento di circa 250 mila euro al Comune di Scisciano, a titolo di contributo straordinario con vincolo di destinazione per i lavori di miglioramento della sicurezza stradale.

“Erano anni che si progettava di ampliare e mettere in sicurezza l’intersezione stradale, in prossimità del ponte, che rappresentava fino a ieri una grave situazione di pericolo per la pubblica incolumità di un ampio territorio dell’hinterland vesuviano” – prosegue Iovino.

Intanto operai a lavoro da ieri per eseguire il primo lotto. 145 mila euro circa, che serviranno ad eliminare i binari rialzati delle ex Ferrovie dello Stato. Un ostacolo naturale che impediva la visibilità tra i veicoli in transito.

L’abbattimento del cosiddetto “Ponte dello Spartimento” rientra nel piano delle opere previste dal coordinamento della Protezione Civile del Vesuvio. Circa 45 i giorni previsti, da convenzione, per ultimare i lavori, ma, considerati gli enormi disagi per gli automobilisti, l’auspicio è che possano terminare anche prima.

 

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Saverio Falco
Giovane studente, intraprendente, ricco di fantasia, creativo e gioioso. E' veramente un piacere avere tra noi autori, scrittori, giornalisti, filosofi, ma soprattutto ragazzi come quello odierno: un'anima che ama la cultura in tutte le sue sfaccettature, che trasmette un pensiero legato all'amore puro, dai sentimenti profondi. Nel 2012 fa il suo battesimo con la carta stampata, rivelando all'attenzione di noialtri lo spirito polivalente dell'esistenza. (A cura del poeta GIANNI IANUALE)

Articoli recenti