lunedì 5 Dicembre 2022
HomeAttualitàA Metodio (Città cambia) il seggio "perso" da Piccolo

A Metodio (Città cambia) il seggio “perso” da Piccolo

Somma Vesuviana. Una regola matematica cancella il seggio assegnato alla maggioranza del neo eletto sindaco Pasquale Piccolo e lo assegna all’opposizione. Così ha deciso, anche se per ora è soltanto un’ipotesi che attende i crismi dell’ufficialità, il presidente dell’ufficio centrale che ha il compito di verificare i dati elettorali e proclamare gli eletti.

Il presidente è, come prevede la legge, un magistrato, si tratta di Vincenza Barbalucca. Una decisione che ha lasciato sorpresi i partiti che, in via informale attraverso i loro delegati di lista, sono venuti a sapere di questa notizia. A perdere un seggio, dunque la lista Progetto Somma in favore della Città Cambia. Dunque, non sarebbe più consigliere comunale Giuseppe Nocerino, al suo posto entrerebbe nell’assise di palazzo Torino, Lorenzo Metodio, leader della Città Cambia-Somma Bene Comune che alle scorse amministrative ha sostenuto come candidato sindaco Giuseppe Auriemma del Pd.
In pratica per il giudice la regola matematica del 60% dei seggi da assegnare alla maggioranza vale matematicamente e cioè, il 60% di 24 seggi è 14,4 quindi si arrotonda per difetto a 14 e non a 15 come era stato fatto nelle ipotesi stilata all’indomani del voto del 25 maggio. Un’ipotesi però che cozza con quanto sostenuto dalla coalizione di Pasquale Piccolo, anche perchè proprio un anno fa al momento dell’elezione di Ferdinando Allocca, la sua maggioranza ottenne 15 seggi contro i 9 della minoranza. A sostenere questa tesi anche diverse sentenze e circolari ministeriali. Quindici consiglieri, infatti, garantirebbero una maggioranza più stabile così come nell’intenzione dei legislatori. In particolare si fa riferimento alla circolare n°8 del 2012 diramata dal Ministero dell’Interno e inviata ai perfetti che regolamenta le “Elezioni comunali. Attribuzione premio di maggioranza ex art. 73, comma 10, d.lgs. n. 267/2000”.
Un vociferare, quello sull’ipotesi della costituzione del futuro consiglio comunale, che ieri ha portato Ieri un via vai di dirigenti politici e ipotetici consiglieri dal comando di polizia municipale di Somma. E’ nella sede di via San Giovanni De Matha, infatti, che da un mese stanno lavorando i componenti del seggio centrale per verificare i dati elettorali, e soprattutto le preferenze dei consiglieri comunali e delle liste. Quelli che consentono di assegnare, attraverso la suddivisione effettuata con il metodo D’Hondt i seggi nell’assise cittadina. Poco dopo le 16 però il magistrato era già andato via ed i componenti dell’ufficio centrale non erano autorizzati a fornire nessuna notizia ufficiale. Ma per ora la Barbalucca non sembra intenzionata a modificare la sua idea. Dunque, fuori Nocerino e dentro Metodio. Alla proclamazione ufficiale degli eletti manca ormai davvero poco, ai primi Di luglio i verbali saranno chiusi. Ultimo giallo della giornata: in un primo momento si era ipotizzato che il seggio alla minoranza scattasse per la lista Alleanza per Somma, e dunque venisse rieletto Gennaro Bottino, un’ipotesi questa poi sconfessata nel tardo pomeriggio di ieri.

DA METROPOLIS DEL 26 GIUGNO

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Gabriella Bellini
Gabriella Bellini
Gabriella Bellini è nata a Tropea (VV), giornalista professionista dal 2003, ha cominciato a lavorare nel 1994 nella redazione giornalistica di Televideo Somma, ha collaborato con Tele Oggi, Il Giornale di Napoli, Il Mattino, il Corriere del Mezzogiorno (dorso campano del Corriere della Sera), Cronaca Vera, Retenews, è stata redattore del settimanale Metropolis (poi diventato quotidiano) e di Cronache di Napoli. Ha condotto un programma di informazione e approfondimento su Radio Antenna Uno. Nel febbraio 2007 ha creato con altri colleghi il sito web laprovinciaonline.info di cui è il direttore. Dal 2017 è componente della Commissione Pari Opportunità dell'Ordine dei Giornalisti della Campania Nel 2009 ha ottenuto il prestigioso riconoscimento all’Impegno Civile del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, destinato ad un giovane cronista che si “sia distinto nel suo lavoro sul tema della diffusione della Cultura della Legalità” ottenendo così il premio nazionale “Per la Cultura della Legalità e per la Sicurezza dei Cittadini”. Nel 2012 il Premio internazionale Città di Mariglianella “Gallo d’Oro” per i “numerosi reportage sui temi della povertà e dell’emarginazione”. Nel 2013 il premio “Città di Saviano, giornata per la legalità” per “L'impegno profuso a favore della promozione e diffusione dei valori della legalità". Nel 2015 menzione speciale “L’ambasciatore del sorriso” per “L’instancabile attività di reporter, votata a fotografare con sagacia le molteplici sfaccettature della nostra società”. Nel 2016 il Premio “Antonio Seraponte” con la seguente motivazione “Giornalista professionista sempre presente e puntuale nel raccontare i fatti politici e di cronaca. In poco più di un decennio a suon di bravura ha ottenuto prestigiosi riconoscimenti per essersi distinta su temi importanti come la diffusione della cultura della legalità, della sicurezza dei cittadini e per l’impegno sui temi della povertà e dell’emarginazione”. Nel 2019 il premio Napoli Cultural Classic "Donna straordinaria, esponente della stampa locale che attraverso la sua autentica e graffiante penna racconta il nostro territorio anche fuori dai confini. Sempre attenta alla realtà politico-sociale che analizza con puntualità e chiarezza, riesce a coniugare la divulgazione al grande pubblico con l'obiettività suggerita dalla grande esperienza umana che l'accompagna". Nel 2022 Premio di giornalismo “Francesco Landolfo”

Articoli recenti