domenica 14 Agosto 2022
HomeAttualitàMezzi di trasporto fermi a Pasqua, presidente Eav: "Evitare affollamento"

Mezzi di trasporto fermi a Pasqua, presidente Eav: “Evitare affollamento”

NAPOLI E PROVINCIA. Mezzi di trasporto fermi a Pasqua e Pasquetta. Il presidente dell’Eav Umberto de Gregorio: “Utilizzare i mezzi pubblici solo se strettamente necessario”.

Sospese tutte le linee del ferro dell’Eav per domenica 12 e lunedì 13 aprile. Pasqua e Pasquetta senza trasporti per evitare assembramenti o pellegrinaggi nei vari luoghi di culto, è l’ultima decisione per fronteggiare il coronavirus. La sospensione, naturalmente, vale per tutte le linee della Circumvesuviana, flegree, suburbane e la linea arancione della metropolitana Piscinola-Scampia/Aversa-Giugliano. Naturalmente anche per la stazione di Madonna dell’Arco (zona rossa per quei giorni) è stata predisposta la chiusura completa, importante chiarimento da fare dato che la frazione anastasiana sarà altamente attenzionata, per evitare che gruppi di fedeli possano disattendere le disposizioni e recarsi ugualmente al Santuario, che resta rigorosamente chiuso fino al 20 aprile. “Noi viviamo una fase dove bisogna utilizzare i mezzi pubblici solo se strettamente necessario” spiega il presidente dell’Eav Umberto de Gregorio, continua: “questo vale oggi che stiamo attraversando la fase 1 del coronavirus ma varrà anche quando cercheremo lentamente di ritornare alla normalità”. De Gregorio poi chiarisce: “Anche nella fase 2 i mezzi pubblici non dovranno assolutamente essere affollati, come lo erano prima dell’emergenza. Inviteremo tutti ad utilizzare le mascherine e ad usufruire dei trasporti solo se strettamente indispensabili per lavoro o per motivi di salute.” L’Eav dall’inizio dell’emergenza per il contenimento del contagio, quotidianamente effettua la sanificazione degli ambienti dei mezzi di trasporto.

Articoli recenti