sabato 29 Gennaio 2022
HomePoliticaMigliaia di persone in marcia per la Giornata della Legalità a Ercolano

Migliaia di persone in marcia per la Giornata della Legalità a Ercolano

ERCOLANO. Migliaia di persone in marcia per la Giornata della Legalità. Buonajuto: «Doveroso ringraziare sempre chi ha consentito di sconfiggere la camorra». Cantone: «Rispetto delle regole unica via per non rubare il futuro ai più giovani».

Cinquemila persone hanno partecipato alla Marcia della Legalità che si è tenuta questa mattina a Ercolano. L’iniziativa, organizzata dall’Amministrazione Comunale e la rete delle scuole cittadine, ha visto sfilare in corteo migliaia di studenti da Piazza Trieste al Palazzo di Città. Nella Villa Comunale del Municipio, infatti, si sono succeduti gli interventi degli ospiti, tra i quali quello del Presidente dell’Autorità Nazionale Anticorruzione Raffaele Cantone. «Ha rappresentato per me una sensazione particolare attraversare quelle che un tempo erano le strade della camorra, insieme a migliaia di persone e tantissimi ragazzi. In queste occasione, è doveroso sempre ringraziare prima di tutti coloro che, con il loro coraggio e senso civico, hanno reso possibile che Ercolano diventasse un modello di legalità. Il loro esempio deve essere sempre un monito per non abbassare la guardia e combattere in maniera rigorosa tutte le illegalità. In un momento del genere, dunque, è stato per noi un onore avere con noi uno degli esempi indiscussi della lotta alla camorra quale è il Presidente Cantone», così il sindaco di Ercolano Ciro Buonajuto.

Dopo il suo intervento rivolto ai ragazzi, il Presidente dell’Autorità Anticorruzione ha risposto alle domande di alcuni studenti: «Oggi siamo qui per parlare di responsabilità. Camorra, illegalità e corruzione sono uno strumento utilizzato per rubare il futuro, soprattutto ai bambini e ai ragazzi, ed è importante farlo capire anche ai più piccoli. Il futuro è loro ma tocca a noi creare le condizioni per uno sviluppo migliore recuperando le regole e la legalità – dice Cantone -. Partiamo dall’insegnare loro piccoli gesti e piccoli comportamenti nei confronti degli amici di scuola ed insegnanti: dobbiamo impegnarci ed ognuno deve fare il proprio dovere».

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti