mercoledì 28 Luglio 2021
HomePoliticaMinacce a Gifuni, solidarietà del Pd e polemica per il post dello...

Minacce a Gifuni, solidarietà del Pd e polemica per il post dello staffista

Comunicato Stampa PARTITO DEMOCRATICO Sant’Anastasia

SANT’ANASTASIA. Il Partito Democratico Sant’Anastasia esprime solidarietà e vicinanza al Presidente del Consiglio Comunale, Mario Gifuni, per il vile atto intimidatorio subito. Riteniamo che tali atti minino le basi di una comunità civile e democratica.

Siamo dell’avviso che le Istituzioni vadano preservate e condanniamo con forza quest’azione che nulla ha a che vedere con la normale dialettica politica. Il confronto politico può anche diventare duro, su posizioni e idee. Gli uomini vanno tutelati sempre e comunque. Soprattutto quando ricoprono ruoli di rappresentanza politico – istituzionale.
Nonostante tutto, però, non possiamo non condannare le parole del capo – staff del Sindaco Abete, per le gravi dichiarazioni fatte a mezzo Facebook.
Crediamo che le parole del sig. Pavone fomentino un clima di astio e di divisione che non fanno per nulla bene al nostro paese.
Noi intendiamo la politica come un valore ideale troppo alto. Portiamo avanti le nostre idee e non siamo contro le persone.
Chiediamo, quindi, al primo cittadino Lello Abete di prendere le distanze dal suo collaboratore per evitare che si possa respirare un’aria di scontro che nella realtà non esiste.
Confidiamo nell’operato degli inquirenti, certi che quanto prima possa essere fatta luce e chiarezza su questa grave vicenda che ha riguardato il presidente Gifuni, al quale rinnoviamo la nostra sentita e sincera solidarietà!!!

ciro pavone

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti