giovedì 23 Settembre 2021
HomeCronacaMinaccia l'ex compagna con una corda, bloccato a Fuorigrotta

Minaccia l’ex compagna con una corda, bloccato a Fuorigrotta

NAPOLI. FUORIGROTTA: 43ENNE FERMATO DALLA POLIZIA DI STATO CON UNA CORDA CON CUI AVEVA MINACCIATO LA SUA EX COMPAGNA

Quando gli agenti del Commissariato di Afragola lo hanno rintracciato in via Leopardi a Fuorigrotta, D.A.G., di 43 anni, portava con se’ una corda rossa di due metri circa.
L’uomo aveva beneficiato di un permesso premio ma non era più rientrato presso la Casa di lavoro di una cittadina molisana.
Nel frattempo arrivavano con insistenza sul telefono cellulare della sua ex compagna dei messaggi minacciosi. Tra questi una foto della corda che portava con se’ quando è stato rintracciato e bloccato.
Incessanti le ricerche degli uomini del Commissariato di Afragola, che, muniti di un decreto di irreperibilità, hanno messo in moto ogni attività investigativa utile a rintracciare il reo, spingendosi fino al capoluogo campano, dove l’uomo è stato finalmente bloccato e condotto presso il carcere di Poggioreale.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti