domenica 29 Gennaio 2023
HomeCronacaMinorenne nascondeva una scaccia cani per festeggiare a San Silvestro, denunciato

Minorenne nascondeva una scaccia cani per festeggiare a San Silvestro, denunciato

Sant’Agnello. Sono le 20 e nel piccolo centro della costiera sorrentina di Sant’Agnello i Carabinieri percorrono viale dei Pini. C’è un ragazzo a bordo di uno scooter e i militari decidono di controllarlo. Il centauro indossa il casco, ha 17 anni e non ha precedenti con la Legge ma è troppo agitato. Inizia la perquisizione e i militari trovano sotto il vano della sella una pistola a salve. La scaccia cani, un modello tipo Glock, non ha il tappo rosso. I carabinieri sequestrano l’arma e denunciano il minorenne.
Dagli accertamenti dei Carabinieri è emerso l’insensato gesto del giovane: il 17enne avrebbe acquistato qualche giorno prima quell’arma – così simile a quella vera – per poter esplodere qualche colpo nella notte di capodanno durante i festeggiamenti. Un’ “impresa” da fare davanti a tante persone tra amici e sconosciuti per quella voglia errata di apparire ciò che non si è o forse per poter rubare qualche “like”.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti