venerdì 21 Gennaio 2022
HomeAttualitàIl modello Angelo Vassallo per i nuovi amministratori: 2° tappa di Futura2025

Il modello Angelo Vassallo per i nuovi amministratori: 2° tappa di Futura2025

Roma. Il Presidente della Fondazione Vassallo, Dario Vassallo e il vicepresidente Massimo Vassallo: “Il tema della formazione di una classe dirigente è e deve essere centrale quale presupposto culturale e tecnico per affrontare la sfida di un’economia sostenibile, ovvero che contemperi la crescita con il rispetto di diritti universalmente riconosciuti e con i temi della sostenibilità ambientale”.

Prosegue il percorso della scuola itinerante promossa dalla Fondazione Angelo Vassallo Sindaco Pescatore, che avrà luogo a Roma l’11 e 12 dicembre 2021, per la sua seconda tappa.  Il tema di questo nuovo appuntamento è ‘Amministrare nella Legalità’. Per partecipare c’è tempo fino al 4 dicembre, consultando il bando sul sito www.fondazionevassallo.it. La selezione è riservata a un numero massimo di 20 partecipanti con un’età compresa tra i 18 e i 38 anni, che siano motivati ad impegnarsi per il proprio territorio.

“E’ l’inizio di una Rivoluzione – dichiara Dario Vassallo, Presidente della Fondazione – semplicemente perché si rivolge ai ragazzi, senza pregiudizi e senza barriere. E’ un percorso nuovo che non esiste nel Paese ed è confermato dal grande successo che ha avuto il primo appuntamento, tenutosi a settembre, a Pollica (SA). Il primo iscritto a questo secondo incontro è un giovane della provincia di Torino. Ciò dimostra l’attenzione che raccoglie questa Scuola nel nostro Paese.  E’ una Scuola diversa, perché noi siamo Liberi.” L’obiettivo della Scuola rimane quello di restituire strumenti, testimonianze e buone pratiche ai partecipanti, già amministratori, aspiranti tali o cittadini, che vogliano essere più attivi e consapevoli del territorio che abitano, proprio come avrebbe fatto Angelo. Il Modello Vassallo è il motore di questo percorso, che parte proprio dall’esempio amministrativo del Sindaco Pescatore, per poter proseguire il suo lavoro e, seguendo le sue orme, portare avanti la sua visione. A Roma, l’11 e 12 dicembre, con un intenso programma, si alterneranno momenti di approfondimento e di studio a una parte laboratoriale e pratica, tenuta da due esponenti della Fondazione: Silvia Manfredini, consigliera del Quartiere Borgo Panigale di Bologna e Giovanna Pellegrino, esperta in comunicazione. Il fil rouge dei due giorni è la Legalità. Si approfondiranno i temi legati ai lavori pubblici e al Codice Etico, alle Ecomafie, ai piani anticorruzione e per la trasparenza”.

A parlarne saranno:

Ø  l’Avv. Gerardo Spira, già segretario comunale e memoria vivente dei primi dieci anni di Bella Politica di Vassallo;

Ø  l’Avv. Anna Maria Anselmi, assessore al Comune di Fiumicino;

Ø  Paolo Masini, Pres. Roma bpa – Mamma Roma e i suoi figli migliori, già assessore e consigliere del Comune di Roma e Vicepresidente di Avviso Pubblico;

Ø  Arcangela Galluzzo, Pres. dell’Ass. Quote e Merito, delegata alla legalità del Comune di Fiumicino;

Ø  Alessandro Magno, esponente della Polizia di Stato.

Aprirà i lavori Dario Vassallo, fratello del Sindaco ucciso. “Questa Scuola è Ossigeno in una politica inquinata”, così si esprimono i ragazzi che proseguiranno questo percorso già dopo settembre.  La determinazione della Fondazione si rafforza dopo le parole del Presidente del Consiglio Draghi che, all’Assemblea ANCI di Parma, rivolgendosi ai Sindaci, ha ricordato Angelo Vassallo così: “Ancora oggi, continuate ad essere un presidio di Legalità. Perché sapete che, senza il rispetto della legge, vengono meno le basi del vivere civile – prosegue – Penso ad Angelo Vassallo, primo cittadino di Pollica, ucciso brutalmente nel 2010. Il suo ricordo è un tributo a tutti i sindaci impegnati quotidianamente nella lotta alla criminalità”.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti