lunedì 14 Giugno 2021
HomeCronacaNapoli, strappano il cellulare a un giovane. Arrestati

Napoli, strappano il cellulare a un giovane. Arrestati

Napoli. Ieri sera gli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale, durante il servizio di controllo del territorio, nel transitare in piazza Garibaldi sono stati avvicinati da un giovane che ha indicato tre uomini i quali, poco prima, dopo averlo accerchiato gli avevano sottratto il cellulare.

I poliziotti si sono avvicinati ai tre che, alla loro vista, hanno tentato la fuga ma due di essi sono stati raggiunti e bloccati in corso Garibaldi mentre il terzo, dopo essersi disfatto di un cellulare, è stato fermato in via Pica.

Enzo Capocotta, 30enne napoletano, Emran Seban, 30enne macedone irregolare sul territorio nazionale, e Umberto Flocco, 25enne di Casaluce, tutti con precedenti di polizia, sono stati arrestati per furto con strappo; inoltre, il Capocotta anche per evasione poiché sottoposto agli arresti domiciliari per rapina.

Infine, il cellulare è stato restituito alla vittima.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti