mercoledì 21 Aprile 2021
HomeAttualitàNapoli. Turismo, l'assessora de Majo incontra Xavier Marcè

Napoli. Turismo, l’assessora de Majo incontra Xavier Marcè

NAPOLI. Turismo: due giorni di confronto europeo e nazionale sulla gestione dei flussi e sulle locazioni brevi.

Ieri, mercoledì 12 febbraio, l’Assessore alla Cultura e al Turismo del Comune di Napoli Eleonora de Majo ha accolto a Palazzo San Giacomo l’Assessore al Turismo di Barcellona Xavier Marcé per un confronto serrato sulle politiche di gestione dei flussi turistici nelle città e sopratutto per ragionare insieme su come agire a livello europeo per arginare l’assoluta deregolamentazione che ha permesso in questi decenni lo snaturamento e l’omologazione dei centri storici di tutte le città europee e la conseguente espulsione progressiva degli abitanti. “Ne abbiamo voluto discutere innanzitutto con Barcellona perché è stata in questi anni la metropoli europea che per prima e con maggiore incisività ha dato l’allarme, mettendo in campo politiche concrete e campagne efficaci a regolamentare l’impatto delle piattaforme della sharing economy sulle città” – dichiara l’assessore de Majo. La discussione si è articolata in diversi punti legati alla sostenibilità dei flussi turistici e sulle misure volte ad armonizzare la tutela dell’ambiente, lo sviluppo economico e la qualità della vita dei residenti. Il confronto sui medesimi temi proseguirà domani pomeriggio con gli assessori al turismo di molte delle principali capitali del turismo italiane: Bari, Bologna, Catania, Firenze Milano, Palermo, Roma, Torino e Venezia per discutere di locazioni brevi finalizzate alla ricezione turistica e per dare auspicabilmente un contributo concreto all’intenzione manifestata di recente dal Ministro Franceschini di agire concretamente su una questione che è diventata una priorità di tutte le città d’arte.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti