lunedì 14 Giugno 2021
HomeAttualitàNasce “Il Faro” grazie alla Caritas interparrocchiale di Cicciano

Nasce “Il Faro” grazie alla Caritas interparrocchiale di Cicciano

Cicciano. A Cicciano nasce Il Faro, sportello di ascolto, orientamento e informazione per i giovani del territorio, promosso dalla Caritas interparrocchiale cittadina delle comunità cristiane di San Pietro Apostolo-Immacolata e San Giacomo.

Il progetto sarà presentato il prossimo 14 maggio 2021, alle ore 20, presso il Centro Nadur. L’evento – che si svolgerà nel pieno rispetto della normativa anticontagio – sarà trasmesso in diretta streaming, sul profilo Facebook dello sportello.

Interverranno: il vescovo di Nola, Francesco Marino, il sindaco di Cicciano, Giovanni Corrado, il direttore del Progetto Policoro diocesano, don Giuseppe Autorino, il parroco della comunità cristiana di San Pietro Apostolo-Immacolata, don Mariano Amato, il parroco di San Giacomo, don Paolo Menna Scala e tutti i giovani professionisti componenti dell’equipe di lavoro de Il Faro.

«Questo tempo di ripartenza necessita più che mai di luoghi di ascolto, in particolare per i giovani – sottolinea don Mariano Amato -. Lo sportello Il Faro vuole essere soprattutto questo, un luogo in cui poter trovare un volto amico che possa aiutare a orientarsi, nel mondo lavorativo ma anche in quello scolastico, a partire dalla messa a fuoco dei propri talenti. Il nostro intento non è quello di divenire un centro d’impiego, ma di aiutare i giovani a leggersi per poter leggere le possibilità di futuro, quelle che anche il territorio offre».

E proprio con il territorio, con le realtà che già vi operano, dal Comune alle scuole, dalle associazioni agli Uffici di pastorale diocesani, l’equipe de Il Faro intende lavorare per fare rete, per mettere insieme chi opera e vuole operare bene, per il bene dei giovani.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti