lunedì 25 Ottobre 2021
HomeAppuntamentiNasce un centro di accoglienza per i bambini a Liveri

Nasce un centro di accoglienza per i bambini a Liveri

LIVERI. Un centro di accoglienza, diurno e notturno, per minori, promosso dall’associazione “La tenda dell’incontro” e dall’Ente Provinciale dei Frati Minori sarà inaugurato a Liveri nell’edificio che ospitava l’orfanotrofio ai piedi del Santuario di Santa Maria a Parete.

E’ destinato ad accogliere circa 20 bambini, alcuni dei quali “violati”, altri ormai orfani figli di profughi deceduti. E’ previsto un percorso che accompagni i minori fino al compimento del 18esimo anno di età, che garantisca l’istruzione obbligatoria, l’inserimento in famiglia (dove possibile) e l’inserimento nella società. Insomma è offerta una vera e propria casa a bambini e ragazzini segnati da esperienze traumatiche, per ridare loro un sorriso ed una speranza. I tanti volontari che si stanno già adoperando affinché l’iniziativa passo dopo passo si fortifichi nel tempo, saranno affiancati da esperi, che contribuiranno all’approntamento di strategie idonee di gestione dei piccoli ospiti della struttura. L’iniziativa è ruotata intorno ad un gruppo di preghiera del Santuario Mariano, formato da una quarantina di persone, che guidati dalla preghiera e dai frati del Santuario di hanno deciso di  prodigarsi affinché ci fosse qualche bambino in meno a versare lacrime. Il centro di accoglienza è stato fortemente voluto da persone di spiccata sensibilità e fede che vivono la solidarietà come scelta di vita e che sono aperte al sostegno di tutti, sotto qualunque forma. Consapevoli della necessità di aiuto anche dalle burocrazia, proprio in conformità all’importanza ideologica e morale dell’iniziativa, i promotori pur chiedendo il contributo e l’aiuto alle istituzioni ci tengono a far sapere che il progetto “Salviamo gli innocenti” nasce e persegue scopi di solo volontariato senza alcun colore politico. Per l’apertura del centro fino ad ora sono stati raccolti fondi attraverso la beneficenza. A spiegare meglio il percorso che ha compiuto l’associazione fino ad arrivare alla realizzazione del centro, è stato uno dei soci, l’avvocato Annalisa Sebastiani, già consigliere dell’ordine degli Avvocati di Nola.

“L’associazione, di cui mi pregio di far parte, in collaborazione con l’Ente Provinciale dei Frati Minori,  ha deciso di dar voce ad un bisogno sempre più intenso di tutela dei minori violati e di coloro che orfani giungono nel nostro Paese lasciando tragedie nei propri. Il centro di accoglienza che nasce nel paese di Liveri, ai piedi del Santuario Mariano, quindi, con una protezione maggiore,  ci permetterà di accudire con amore e donare ciò che serve alla vita quotidiana dei bambini che arriveranno. Ogni membro dell’associazione sente con grande responsabilità il peso di questa bellissima ed importante attività. Saremo pronti ad assistere ogni minore affidato come due immense braccia aperte. Ciò che ha permesso di andare avanti in questo progetto è stato l’entusiasmo e la competenza di ogni persona coinvolta ma anche la risposta delle Istituzioni già al nostro fianco, i nostri partners,  per primo il Sindaco di Lauro Antonio Bossone ed il Sindaco di Liveri Raffaele Coppola. Agli amici appena richiamati, se ne sono aggiunti altri, tutti i miei colleghi del  Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Nola che nella persona del Presidente Francesco Urraro hanno risposto con fiducia al progetto, accettato di esserci accanto non solo moralmente ma con azioni da subito fattive. Ogni piccolo passo fatto è conseguente all’impegno di ogni membro dell’associazione, dei frati che ci sono accanto e delle istituzioni  tutte che ringrazio. Alla forza del cuore ed alla fede vanno aggiunte attività che ci permettano la raccolta di fondi,  come l’avvenuto appuntamento  del 10 dicembre 2015 in cui è stato presentato il libro “ Caro vento d’Estate” dello scrittore Giovanni Scafaro, proprio presso il Santuario alla presenza del Sindaco di Liveri e quello prossimo del 21 dicembre 2015 che consisterà in un galà di Beneficenza presso la Certosa di San Giacomo a Lauro, con il coinvolgimento di artisti ed attrazioni varie. Tutta l’associazione  non dimenticherà mai quanto fatto dal Sindaco di Lauro Antonio Bossone e dalla moglie Sandra Siniscalchi, già più volte al fianco dei più deboli,  che hanno interamente organizzato e finanziato l’evento curandone ogni particolare, anche per l’intervento della nostra cara Carmela Vacchiano. L’evento ospiterà artisti vari. Si esibiranno il Coro Voci Bianche “ Benedetto Croce”, il Coro di Liveri e la cantante napoletana Valentina Stella. Non svelo, tuttabvia, di più su questa festa di beneficenza. Mi preme precisare una ultima cosa, pur volendo sensibilizzare tutte le Istituzioni del territorio deve esser chiaro il taglio solidaristico e volontaristico di questo progetto e della creazione della casa di accoglienza. Mi piace spesso ripetermi e ripetere una delle frasi più belle di Papa Francesco che possa esser monito per tutti e, soprattutto, faccia breccia nel cuore di chi istituzionalmente può darci una mano: “ Non dobbiamo avere timore delle bontà e della tenerezza”.

a cura di Loredana Monda

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti