venerdì 3 Dicembre 2021
HomeCultura e Spettacoli"Nati per Leggere", ad ogni presidio albi sulle vittime della criminalità

“Nati per Leggere”, ad ogni presidio albi sulle vittime della criminalità

Egea - Black Friday

L’Affidamento della Memoria ai presidi Nati per Leggere dell’Area Vesuviana.

In occasione della Giornata Internazionale per i Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza, la sinergia e l’alleanza educativa costituitasi tra Nati per Leggere Campania e Fondazione Pol.I.S. (Politiche integrate di Sicurezza per le vittime Innocenti della criminalità e i Beni Confiscati), ha realizzato un’iniziativa dall’alto valore simbolico ed educativo per la nostra regione.  Ogni presidio Nati per Leggere della Campania ha ricevuto tre albi illustrati, ed insieme ad essi, l’Affidamento della Memoria di vittime Innocenti della criminalità.
All’iniziativa, curata da Tiziana Cristiani e Tiziana Apicella, responsabili rispettivamente delle aree infanzia e vittime innocenti della criminalità della Fondazione Polis, sono intervenuti il segretario generale della Fondazione Enrico Tedesco, l’assessore regionale delle Politiche sociali Lucia Fortini, il consigliere regionale Antonio Marciano, il presidente della Fondazione Don Tonino Palmese e la presidente del Comitato scientifico della stessa Fondazione Enrica Amaturo. Presenti alla celebrazione i volontari di Castello di Cisterna, Marigliano, Somma vesuviana e Pollena Trocchia, i territori dove sono attivi e operativi i presidi Nati per Leggere.
Il 20 novembre 2019 ha segnato una nuova traccia sul percorso tracciato dalle reti di comunità che promuovono il Programma socio-sanitario Nati per Leggere con un gesto dall’immenso valore simbolico affinché nessuna vittima sia dimenticata.
“Custodire la loro memoria è custodire la loro vita.
Il nostro impegno civile cammina per proteggere i diritti dei bambini, per contrastare la povertà educativa e la criminalità con interventi di prevenzione” commenta la referente Nati per Leggere dell’Area Vesuviana, “e da oggi lo faremo accompagnati e sorretti da nuovi compagni di viaggio. Abbiamo il dovere di restituire loro la vita camminando insieme per costruire un mondo sano, cambiando le traiettorie perché nessuna storia è stata già scritta”
Il presidio di Castello di Cisterna ha ricevuto l’Affidamento della Memoria di Ciro Zirpoli, 16 anni.
Il presidio di Marigliano ha ricevuto l’Affidamento della Memoria di Giuseppe Piccolo, 14 anni.
Il presidio di Somma Vesuviana ha ricevuto l’Affidamento della Memoria di Paolino Avella, 17 anni.
Il presidio di Pollena Trocchia ha ricevuto l’Affidamento della Memoria di Gioacchino Costanzo e Valentina Terracciano, di 1 e 2 anni.
Anche il presidio nascente del Nolano ha avuto in custodia la Memoria di Silvestro delle Cave.
Gli albi illustrati donati, inseparabili compagni di viaggio, andranno ad arricchire gli scaffali dei Punti Lettura e le valigie di libri che i volontari portano in giro per raggiungere più famiglie possibili negli ambulatori pediatrici, nelle piazze, nelle scuole, nei centri di vaccinazione e nei corsi di accompagnamento al parto. La mission del Programma consiste nella promozione dei benefici della lettura in età precoce in famiglia, una buona pratica di cura ed educazione costruttiva dello sviluppo umano, di contrasto alla povertà educativa e di prevenzione dallo svantaggio socio-culturale.
Gli albi illustrati donati sono una parte degli albi candidati al Premio Nazionale Nati per Leggere 2020 che si svolgerà nei mesi di febbraio e marzo, un’esperienza di cittadinanza attiva che coinvolgerà adulti e bambini costituendosi in giurie per decretare l’albo vincitore per la sezione Crescere con i Libri.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti