domenica 14 Agosto 2022
HomePoliticaNocerino: "La giunta regionale ha deliberato il liceo scientifico ad Ottaviano"

Nocerino: “La giunta regionale ha deliberato il liceo scientifico ad Ottaviano”

OTTAVIANO. Dopo sette mesi l’impegno preso ad Ottaviano dall’assessore regionale all’Istruzione Lucia Fortini https://www.laprovinciaonline.info/lassessore-regionale-fortini-mio-massimo-impegno-dare-ad-ottaviano-liceo-scientifico-video/ è stato mantenuto: con il prossimo anno scolastico ad Ottaviano ci sarà il liceo scientifico.

Ad annunciarlo sui social, la sera stessa che la delibera di giunta regionale è stata approvata, è stato il leader dell’opposizione dalla sua pagina ufficiale su Facebook “Andrea Nocerino per Ottaviano”. “Cari Ottavianesi da oggi il Liceo scientifico ad Ottaviano è una realtà”, scrive Nocerino, “Colgo l’occasione per ringraziare il presidente Vincenzo De Luca, l’assessore  Lucia Fortini che mantenendo fede alla sua parola, ha da poco firmato la delibera di giunta, i consiglieri regionali e quelli metropolitani che si sono impegnati per il raggiungimento di questo obiettivo . Il  liceo Armando Diaz amplia ulteriormente la sua offerta formativa e sono certo che tale circostanza, con il suo indotto, porterà benefici anche economici alla nostra amata  Ottaviano. L’assessore mi ha promesso che visiterà presto le scuole di ogni ordine e grado del nostro paese, ascoltando le richieste dei dirigenti e degli alunni. Auguro a voi ed alle vostre famiglie che il 2018 possa regalarvi tutto ciò che il vostro cuore desidera. Buon anno a tutti”.

Ed oggi poi ha aggiunto un nuovo post. Un’altra buona notizia, come l’ha definito lui stesso. “Cari ottavianesi,
Alla bellissima notizia della serata di ieri (Ottaviano avrà un liceo scientifico), se ne aggiunge stamane un’altra”, ha aggiunto il consigliere comunale, “Il ministero dell’Istruzione ha reso noti i 100 istituti superiori che dal prossimo anno scolastico (il 2018/2019) avvieranno una classe prima che terminerà il suo ciclo di studi dopo quattro anni e non cinque, come avviene adesso per tutti gli indirizzi dell’istruzione superiore nazionale. Vi comunico che tra questi istituti c’è anche il Liceo Classico “Armando Diaz” di Ottaviano. Il Liceo avvierà una classe quadriennale sperimentale ad indirizzo biomedico. Ottaviano ritornerà così ad essere un riferimento di eccellenza formativa e culturale del vesuviano. Al preside e ai docenti tutti i miei migliori auguri di un buon lavoro”.

Si conclude, dunque, nel migliore dei modi e con un atto ufficiale una battaglia che l’opposizione consiliare aveva portato avanti nel tempo, supportando anche la petizione promossa da preside, docenti e studenti del liceo Diaz.

A novembre dello scorso anno era arrivato anche il parere favorevole sulla questione della Città Metropolitana dove si era prodigato in tal senso il capogruppo del Pd, Giuseppe Jossa, spronato dai consiglieri di opposizione di Ottaviano Nocerino in testa.  Ma l’impegno di Nocerino era stato sottolineato dalla stessa Fortini a maggio, quando era venuta ad un’iniziativa nel liceo ottavianese aveva dichiarato: “Mi avevate chiesto del liceo scientifico, è stata una questione complicata e dolorosa, voi dovete capirete che sono assessore regionale e questo vuol dire mantenere un equilibrio quando davvero ti trovi a dover scegliere su questioni estremamente delicate devi cercare di prendere la decisione più giusta, ed io faccio così. Mi hanno detto di non fare nomi, io ‘Andrea non ne farò’, (il riferimento voluto era ad Andrea Nocerino, leader dell’opposizione in consiglio comunale che ha seguito fin dall’inizio la vicenda dello scientifico, ndr) c’è chi sulla questione mi ha stalkerizzato, come fate un po’ voi (rivolgendosi agli alunni presenti, ndr) quando volete un cellulare dai vostri genitori. Io ho un punto debole, quando vedo al passione ho difficoltà a dire di no, ed è un impegno che mi prendo perchè mi hanno ‘tartassata’ ed ho visto la passione in chi me lo chiedeva, una cosa è dire, su un pezzo di carta, quale sia soluzione e altra invece andare in giro e sentirti dire che un ragazzo non potrà iscriversi ad una scuola perchè quell’indirizzo manca. Quindi è un impegno che prendo”. Impegno preso e mantenuto.

 

 

Articoli recenti