domenica 5 Dicembre 2021
HomePoliticaNola. Finanziamenti per il potenziamento della rete dei centri estivi e dei...

Nola. Finanziamenti per il potenziamento della rete dei centri estivi e dei centri educativi

Nola. Dalla cartapesta ai laboratori di scrittura creativa e di ceramica passando per la musica e la danza: una serie di attività, ludiche e laboratoriali, per venire incontro alle esigenze dei più piccoli ed in particolare del mondo scolastico ampliando l’offerta formativa proposta dai plessi.
Sono le attività che già nelle prossime settimane saranno attivate nelle scuole elementari e medie di Nola grazie ai fondi che l’amministrazione comunale guidata dal sindaco Gaetano Minieri ha destinato agli istituti; circa 79.000,00 euro la somma complessiva ripartita sui plessi cittadini e nelle disponibilità del comune grazie al finanziamento che l’ente bruniano ha ottenuto per il potenziamento della rete dei centri estivi e dei centri educativi.

Ad essere stati coinvolti nel progetto, curato dall’assessore alle politiche sociali Nunzia Muto – che ha avuto l’idea – in collaborazione con l’assessore alla pubblica istruzione Ferdinando Giampietro, il I circolo didattico “Maria Sanseverino” guidato dalla dirigente Giuseppina La Montagna; il II circolo didattico con la dirigente Biancamaria Di Ruocco; l’istituto comprensivo “Bruno Fiore” con la dirigente Maria Iervolino; la scuola media “Merliano Tansillo” con la dirigente Maria Rosaria Guerriero e l’istituto Mameli di Piazzolla con la dirigente Concetta De Crescenzo.

“Un’opportunità per i ragazzi che potranno vivere una nuova esperienza formativa con i loro compagni in un contesto a loro familiare, come quello della scuola, fucina di studio e di impegno – spiega l’assessore Nunzia Muto – un progetto che, sono certa, verrà incontro alle esigenze dei plessi, che gestiranno al meglio i programmi educativi, assecondando le richieste della platea scolastica che chi meglio di un docente o di un dirigente conosce. Un’opportunità per tutti dunque – aggiunge – che favorisce la socializzazione e l’integrazione sociale e di gruppo”.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti