giovedì 29 Luglio 2021
HomeAppuntamentiNola. Il vento della vita: Musica, cultura, e solidarietà

Nola. Il vento della vita: Musica, cultura, e solidarietà

L’ingresso è libero ma con posti limitati. Ricordiamo che per motivi di sicurezza è d’obbligo comunicare la propria presenza per poter partecipare allevento.

Al centro dell’evento, in programmazione il prossimo 27 giugno alle ore 19.30 presso l’Oasi dell’istituto Remotti a Nola (Na), sito in via Amilcare Boccio, la presentazione dell’omonimo libro di Mena Sorrentino (edito da Le Sillabe di sale) che ha come sfondo racconti biografici di esperienze legati a malattie come il parkinson e la sclerosi multipla.

Gli stessi saranno presentati da Santina De Stefano e messi in scena da Raffaele Sepe che si occuperà anche della direzione artistica e musicale dell’iniziativa.

All’inizio della serata sono previsti gli interventi della dottoressa- ricercatrice Marianna Amboni che evidenzierà l’importanza della ricerca e dei grandi progressi fatti sulle malattie neurologiche. Quanto raccolto dalla vendita del libro sarà devoluto alla ricerca.

Poi spazio alla musica, il libro prenderà forma e diventerà un testo teatrale con la voce del soprano Ellen Sepe che attraverso brani lirici e popolari toccherà le corde dell’anima dello spettatore. Lo spettacolo è diviso in due parti: la prima sarà caratterizzata da un racconto autobiografico sul Parkinson, la seconda da un racconto emozionante “L’artista”. La storia di un talento della danza che sarà attanagliata dalla sclerosi multipla e lotterà fino alla fine, come una rondine volerà tra nidi di vita, con la malattia, il dramma, fino ad posarsi tra gli orizzonti eterni.

Geminiano Mancusi, pianista dalla rara sensibilità, accompagnerà la serata con l’intervento della talentuosa ballerina Alessandra Fattore.

L’ingresso è libero ma con posti limitati. Ricordiamo che per motivi di sicurezza è d’obbligo comunicare la propria presenza per poter partecipare allevento.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti