mercoledì 22 Settembre 2021
HomeAttualitàNola. Inaugurata la prima casa dell'acqua, "Obiettivo, limitare il consumo di quella...

Nola. Inaugurata la prima casa dell’acqua, “Obiettivo, limitare il consumo di quella imbottigliata in plastica”

NOLA. Questa mattina in presenza del Sindaco Gaetano Minieri, dell’Assessore all’Ambiente Francesco Pizzella e dei vertici di Acquatec è stata inaugurata la prima casa dell’acqua ubicata in Via Padre Francesco Palliola.
La struttura pubblica sarà fruibile da tutti i cittadini 24 ore su 24 e fornirà acqua microfiltrata liscia e gassata refrigerata al costo di 5 centesimi al litro con monete oppure con card. La finalità del progetto è quella di disincentivare l’acquisto di acqua imbottigliata in plastica e quindi ridurne il consumo, sensibilizzando, inoltre, la cittadinanza intera ad una maggiore consapevolezza verso le tematiche ambientali e la risorsa idrica.
“Abbiamo scelto di affidarci alla competenza e alla professionalità di Acquatec che gestisce in Campania già un centinaio di impianti.” – commenta il Sindaco Gaetano Minieri – “mi auguro che tutta la cittadinanza possa comprendere l’importanza delle case dell’acqua per una migliore tutela dell’ambiente e del nostro territorio.”
“Questo è solo il primo di tre impianti che verranno dislocati sul nostro comune.” – commenta l’Assessore all’Ambiente l’Arch. Francesco Pizzella – “ciascuno di noi può e deve contribuire attraverso le case dell’acqua a ridurre i consumi di plastica e a diminuire le emissioni di CO2.”

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti