martedì 26 Gennaio 2021
Home Cronaca Nola. Opere rubate da S.Maria del Plesco. Domani restituzione alla diocesi

Nola. Opere rubate da S.Maria del Plesco. Domani restituzione alla diocesi

NOLA. Il comando carabinieri Tutela Patrimonio Culturale restituisce alla Diocesi 6 sculture in marmo raffiguranti angeli/putti attribuiti all’artista Domenico Antonio Vaccaro (XVIII Sec.).

Domani alle 11 a Nola nella Diocesi alla presenza del vescovo Francesco Marino, il maggiore Michelangelo Lobuono, comandante del Nucleo Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale di Roma, restituirà 6 sculture in marmo raffiguranti angeli/putti attribuiti a Domenico Antonio Vaccaro (XVIII Sec.), trafugati fra il 1970 ed il 1999 dalla Chiesa di “Santa Maria del Plesco” a Casamarciano.
Le indagini relative al recupero dei beni sono state avviate d’iniziativa il 13 settembre 2019, nell’ambito di un’attività preventiva finalizzata al contrasto della commercializzazione di beni culturali illecitamente sottratti, in un esercizio commerciale di settore della Capitale che ha consentito di sequestrare 3 angeli/putti attribuiti a Domenico Antonio Vaccaro.  I rilievi fotografici dei beni esposti in vendita di elevato pregio e fattura sono stati confrontati con le immagini contenute nella banca dati dei beni culturali illecitamente sottratti, il più grande datebase di opere d’arte rubate al mondo gestita del comando carabinieri Tutela Patrimonio Culturale. Le immagini hanno permesso di individuare le sculture rubate a Casamarciano. I successivi approfondimenti investigativi,  coordinati dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Roma dalla sostituta procuratrice Laura Condemi, hanno consentito il riconoscimento e il recupero di altri due angeli in possesso di un antiquario di Palermo e di un terzo acquistato da un cittadino privato residente nel cremonese. Determinante per il recupero dei beni è stata la collaborazione fornita nelle indagini  dall’ufficio Beni Culturali Ecclesiastici della diocesi di Nola.
Le sculture verranno collocate in esposizione permanente all’interno del Salone dei Medaglioni del Museo Diocesano, dove è attualmente esposta la tela di San Luca, un tempo collocata nel coro della chiesa di “Santa Maria del Plesco”, unitamente alla pala d’altare raffigurante l’Annunciazione.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

- Advertisment -
- Advertisment -

Articoli recenti

- Advertisment -