sabato 4 Dicembre 2021
HomeCronaca"Se non paghi ti taglio la testa": arrestata coppia di usurai. Chiedevano...

“Se non paghi ti taglio la testa”: arrestata coppia di usurai. Chiedevano interessi del 60 %

Egea - Black Friday

Insospettabili prestavano denaro con interessi annuali del 60 %. I carabinieri arrestano marito e moglie.

“Ti taglio la testa se non paghi”. Era questa la minaccia tipo rivolta alle vittime da parte della coppia di usurai arrestata stamane dai carabinieri di Sorrento in esecuzione di una ordinanza di custodia cautelare ai domiciliari emessa dal giudice per le indagini preliminari del tribunale di Torre Annunziata.

Si tratta di Gennaro Giordano, 59enne, e Maria Sorrentino, 61enne, entrambi residenti a Gragnano. I due sono gravemente indiziati di aver prestato soldi a tassi usurai nonché di estorsione aggravata in concorso. L’aggravante, infatti, è che vittime dell’usura erano persone in stato di bisogno.

I militari, coordinati dalla Procura oplontina, hanno scoperto il giro di usura gestito dalla coppia di insospettabili.

Le indagini hanno permesso di ricostruire che l’impiegato di un ente locale per il servizio antincendio sui monti Lattari e la moglie casalinga, attraverso conoscenze e amicizie, avevano creato una rete di contatti sul territorio in grado di fungere da ragnatela per persone bisognose di denaro.

Somme cospicue, nell’ordine di decine di migliaia di euro che i due rendevano immediatamente disponibili. In particolare, una vittima di un comune della penisola sorrentina, nel giro di qualche anno, da un prestito di 17.500 euro è stata costretta, dietro pesantissime minacce documentate, a pagare – solo di interessi – oltre 40mila euro.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Saverio Falco
Giovane studente, intraprendente, ricco di fantasia, creativo e gioioso. E' veramente un piacere avere tra noi autori, scrittori, giornalisti, filosofi, ma soprattutto ragazzi come quello odierno: un'anima che ama la cultura in tutte le sue sfaccettature, che trasmette un pensiero legato all'amore puro, dai sentimenti profondi. Nel 2012 fa il suo battesimo con la carta stampata, rivelando all'attenzione di noialtri lo spirito polivalente dell'esistenza. (A cura del poeta GIANNI IANUALE)

Articoli recenti