mercoledì 8 Dicembre 2021
HomeSenza categoriaNotte di violenze a Napoli, minori e 40enne finiscono in ospedale

Notte di violenze a Napoli, minori e 40enne finiscono in ospedale

Napoli. I carabinieri della compagnia Napoli centro sono intervenuti questa notte presso il pronto soccorso dell’ospedale Pellegrini. Era circa mezzanotte quando un 16enne è arrivato con una ferita da arma da taglio alla coscia destra.Secondo quanto dichiarato, il giovane sarebbe stato ferito da uno sconosciuto e in maniera del tutto gratuita, in Largo San Giovanni Maggiore. Dieci i giorni di prognosi prescritti; il minore è stato riaffidato ai genitori.Indagini in corso dei carabinieri per ricostruire dinamica e accertare identità del responsabile.Ancora al Pellegrini, qualche minuto più tardi si è presentato un secondo minore, appena 14enne. Era stato aggredito da alcune persone davanti ad un bar in Via dei Carrozzieri a Monteoliveto. Sarebbe stato colpito al volto e alla testa con schiaffi e pugni. Motivazioni ancora ignote; 21 i giorni di prognosi prescritti dai sanitari del pronto soccorso del Pellegrini dove è stato portato da alcuni passanti.I carabinieri della Compagnia Napoli Centro indagano per accertare dinamica e individuare i responsabili. Il minore, una volta dimesso, è stato riaffidato ai genitori.Notte impegnativa per i medici del pronto soccorso del Pellegrini dove è stato trasportato anche un nigeriano di 40 anni, ferito in più parti del corpo verosimilmente con un coltello. E’ tuttora ricoverato in prognosi riservata, non in pericolo di vita. Sarebbe stato aggredito intorno alla mezzanotte da un altro extracomunitario, all’interno di uno shop nel quartiere Vasto, a ridosso della stazione metro di Piazza Garibaldi. Motivazioni e dinamica ancora poco chiare. Indagini in corso per identificare il/i responsabile/i a cura dei carabinieri della Compagnia Stella.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti