mercoledì 24 Luglio 2024
HomeSenza categoriaOggi il compleanno di Beneventano, "Ucciso perché voleva una Ottaviano libera dal...

Oggi il compleanno di Beneventano, “Ucciso perché voleva una Ottaviano libera dal malaffare”

Ottaviano. Oggi Mimmo Beneventano medico e consigliere comunale del PCI ucciso dalla camorra avrebbe festeggiato il compleanno, lo ricordiamo con uno scritto di Emanuele Ragosta già giovane consigliere comunale di Ottaviano proprio come Beneventano.

Se Mimmo Beneventano fosse stato ancora vivo, oggi avrebbe compiuto 74 anni.

Era nato, infatti, l’11 luglio 1948.

Mimmo Beneventano è stato un medico e un consigliere comunale di Ottaviano.

E morì per mano della criminalità organizzata a soli 32 anni nel novembre del 1980.

Mimmo era un medico molto amato dai suoi assistiti. Sempre disponibile in qualsiasi ora del giorno e della notte. Gentile con tutti e straordinario nel suo lavoro.

Mimmo era anche un bravo consigliere comunale di Ottaviano per il Partito Comunista. Di quelli che studiava i documenti. Di quelli che interveniva sempre in consiglio comunale. Che denunciava pubblicamente e senza paura.
E che ha finito per pagare con la vita la sua lotta contro un sistema che sembrava inarrestabile.

Non so se Mimmo sapesse a cosa stava andando incontro con le sue battaglie oppure se avesse messo in conto che presto o tardi, dopo Pasquale Cappuccio, sarebbe toccato anche a lui.

So però che aveva una missione: quella di provare a costruire e promuovere una Ottaviano migliore e diversa da quella che vedeva. Onesta. Libera da ogni forma di malaffare.

Una missione a cui non ha voluto sottrarsi e per cui ha combattuto a viso aperto fino agli ultimi giorni della sua vita.

Tanti auguri Mimmo. Ovunque tu sia. Buon compleanno.

(Nella foto, Gennaro Pascale a sinistra e Mimmo Beneventano a destra)

Sostieni la Provinciaonline

Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permettete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi. Clicca qui e aiutaci ad informare ⬇️.

Articoli recenti

Rubriche