venerdì 27 Gennaio 2023
HomeAttualitàOmaggio al vicebrigadiere Ceriello Rega al Premio Nazionale "Ass. Domenico De Stefano"

Omaggio al vicebrigadiere Ceriello Rega al Premio Nazionale “Ass. Domenico De Stefano”

Cicciano. Sabato sera, presso il Centro Nadur di Cicciano, si è svolta la V edizione del Premio Nazionale “Ass. Domenico De Stefano”. L’associazione ASD Acli Sei-Do-Kan ha omaggiato l’Assessore allo Sport del Comune di Cicciano Domenico De Stefano, scomparso all’età di 42 anni, con un evento che ha visto coinvolte molte figure che rappresentano a pieno i suoi valori. A presentare la serata al Teatro Nadur, il presidente dell’ACLI Sei-Do-Kan Antonio Lombardi, la giornalista e referente della comunicazione dell’associazione, Preziosa Lombardi e la dr.ssa Rossella Tarantino. Madrina dell’evento la dottoressa Rossella Miccio, presidente di Emergency.

Tra gli ospiti premiati per la sessione “Arte-Cultura-Sport-Sociale-Politica”, il professore Samuele Ciambriello, garante dei detenuti della Regione Campania, per la lotta in difesa dei diritti umani. Padre Maurizio Patriciello, parroco della Parrocchia San Paolo Apostolo del Parco Verde di Caivano, per aver tutelato e promosso la sacralità della vita a difesa dei più deboli ed essersi schierato contro ogni forma di violenza, ingiustizia e illegalità. E l’atleta della nazionale italiana Pesistica Paralimpica Donato Telesca, per la sua forza e determinazione, che lo ha portato a raggiungere il tetto del mondo, tenendo alti i valori della vita e dello sport.

Nel corso della serata, un momento toccante in ricordo del Brigadiere dei Carabinieri Mario Cerciello Rega, scomparso il 26 luglio 2019 mentre prestava servizio nel quartiere Prati a Roma. L’associazione Acli Sei Do Kan ha omaggiato il brigadiere, nella sessione “Alla memoria”, per “il coraggio a sprezzo del pericolo, senza mai esitare, lo ha reso fulgido esempio per le future generazioni. L’estremo sacrificio lo erge a Icona straordinaria, lo colloca fra le figure più belle di questa epoca convulsa e disorientata. Orgoglio campano resta nei cuori di quanti lo hanno conosciuto”. A ritirare il premio il fratello Paolo, al quale è stato consegnato dal Presidente Cavaliere Carlo Mascolo, anche la targa dell’Associazione Nazionale Carabinieri della Sezione di Nola.

Presenti anche alcuni rappresentanti delle istituzioni locali e regionali, come l’On. Gianfranco Di Sarno, l’avv. Maurizio D’Ago, presidente delle ACLI provinciali di Napoli, Umberto Cristadoro, presidente Patronato Acli Napoli, il dott. Giuseppe Tarantino, direttore Asl di Caserta, Lucia Marotta, assessore alla cultura del Comune di Cicciano, l’avv. Nunzia Coppola, consigliere del Comune di Cicciano e Maria De Riggi, consigliere del Comune di Cicciano. A completare le figure istituzionali, la Prof. Angela De Stefano, presidente della Commissione per le assegnazioni del premio.

Elenco dei premiati:

Sessione “Arte-Cultura-Musica-Sport-Sociale-Politica”.

– Prof. Samuele Ciambriello, garante dei detenuti della Regione Campania: “Uomo di rara sensibilità e apertura verso gli altri, impegnato in tante attività sociali, lotta in difesa dei diritti umani. Promuove l’inviolabilità della vita in armonia con i principi cristiani cattolici, salvaguardando la dignità umana”.

– Padre Maurizio Patriciello, parroco della Parrocchia San Paolo Apostolo del Parco Verde di Caivano: “Per aver tutelato e promosso la sacralità della vita a difesa dei più deboli, per essersi schierato contro ogni forma di violenza, di ingiustizia e di illegalità, in armonia con i principi cristiani e con i valori ereditati dalla dottrina sociale della Chiesa cattolica”.

– Donato Telesca, atleta della nazionale italiana Pesistica Paralimpica: “Ragazzo che dalle ceneri della sua disavventura è riuscito a rinascere a vita nuova, realizzando sogni che non immaginava, con forza e determinazione, ha raggiunto il tetto del mondo, tenendo alti i valori della vita e dello sport”.

– Prof. Antonella Aliperti, referente territoriale di AGOP: “Per una persona straordinaria, fuori dagli schemi. Per la sua profonda umanità e rara sensibilità. Per aver fatto della cultura un dono da offrire agli altri. Per aver compreso che la sofferenza è l’inizio di un cammino di condivisione, di purificazione, di elevazione. Per aver dato al dolore il volto vero della dignità, di apertura verso gli altri. Per le sue molteplici iniziative sociali, quale referente territoriale di AGOP (Associazione Genitori Oncologia Pediatrica dell’Università degli Studi di Napoli “Luigi Vanvitelli”.

– Sigismondo Esposito, maestro di Karate-Dò: “Uomo di sport per lo sport, in particolare per la pratica delle arti marziali (Karate-Dò). Esempio di umiltà e dedizione, grande maestro non solo di vita, ha raggiunto eccellenti risultati in ambiti professionali, faro di rettitudine per tutti gli allievi che lo hanno seguito e lo seguono nella pratica del Karate, ha sempre evidenziato spiccate doti umani e sociali”.

– Prof. Vincenzo Menichino, CEO e Founder della Job Road Academy: “Giovane professionista, di straordinaria umanità e sensibilità verso gli altri, dotato di uno spiccato spirito di volontariato e associazionismo, difensore dei diritti umani, a sostegno dell’infanzia e dei giovani”.

Ad arricchire la serata i ragazzi dell’indirizzo musicale dell’Istituto Comprensivo di Cicciano “Bovio-Pontillo-Pascoli”, con esibizioni musicali e l’Istituto Alberghiero di Cicciano “IPSSEOA-Carmine Russo”, con il servizio d’accoglienza del pubblico e degli ospiti.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti