giovedì 29 Luglio 2021
HomeCultura e SpettacoliOmaggio di Massimo Prato a Caruso con 'A cartulina 'e Napule

Omaggio di Massimo Prato a Caruso con ‘A cartulina ‘e Napule

Napoli. Anniversario morte Enrico Caruso, l’omaggio di Massimo Prato con ” ‘A cartulina ‘e Napule” edito dalla Dante&Descartes.

Fresco di stampa l’ultimo “Trentaduesimo” della Dante&Descartes di Raimondo Di Maio, che entrerà nella storica libreria di Mezzocannone e di quella di Piazza del Gesù in occasione dei 100 anni dalla morte del grande tenore Enrico Caruso. Ad affidarsi nelle mani dell’editore napoletano il pediatra Massimo Prato grande collezionista di Caruso. ” ‘A cartulina ‘e Napule”, così si chiama il terzo piccolo grande gigante della Descartes, inizia con un excursus della vita del maestro: gli amori, le delusioni, i successi, i tour e i suoi posti del cuore, fino ad arrivare alla sua malattia ed alla morte avvenuta all’Hotel Vesuvio. Una piccola e importante monografia, così possiamo definirla, che comprende anche una bella e interessante raccolta di cartoline, francobolli, locandine e reclame dell’epoca. In occasione dell’anniversario, che ricadrà il 2 agosto, Prato rimarca nella sua opera la necessità di realizzare a Napoli un museo dedicato al grande tenore, anche perchè non è possibile che la città, la quale lo ha visto crescere e muovere i primi passi nel mondo della lirica, non lo omaggi. Napoli possiede il più grande patrimonio musicale al mondo e le istituzioni non possono ignorare l’appello dello scrittore, che con il suo lavoro certosino da grande estimatore e studioso, sta cercando di mantenere viva la testimonianza storica di un personaggio immortale. Noi auspichiamo che venga ascoltato e che finalmente si realizzi un museo dedicato al leggendario artista.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti