sabato 22 Gennaio 2022
HomePoliticaOttaviano, 200mila euro per il Palazzo Mediceo

Ottaviano, 200mila euro per il Palazzo Mediceo

Ottaviano, 200mila euro per il Palazzo Mediceo

Il Comune di Ottaviano ha ottenuto un finanziamento di circa 200mila euro per una ulteriore riqualificazione di Palazzo Mediceo. Quello di Ottaviano è uno dei pochi Comuni ammessi al fondo previsto dall’avviso pubblico della Regione Campania per progetti di riutilizzo di beni confiscati (legge regionale numero 7 del 2012).

Nello specifico, saranno effettuati interventi per eliminare le infiltrazioni provenienti dai tetti di copertura e per il rifacimento della facciata della corte interna. Il Comune, inoltre, è al lavoro per ottenere un ulteriore finanziamento per il Palazzo Mediceo, per realizzare un anfiteatro della legalità nella parte retrostante della struttura.

“Restituire pienamente ai cittadini il simbolo della storia e della cultura di Ottaviano è sempre stato un obiettivo di questa amministrazione: molti risultati sono arrivati, altri ne arriveranno ancora”, è il commento del sindaco Luca Capasso.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti