giovedì 21 Ottobre 2021
HomePoliticaOttaviano. Città Metropolitana e Recovery, Maresca al palazzo Mediceo

Ottaviano. Città Metropolitana e Recovery, Maresca al palazzo Mediceo

Ottaviano. Città Metropolitana e Recovery Plan: al Palazzo Mediceo di Ottaviano dibattito con Catello Maresca.

Sarà un confronto sul ruolo strategico della Città Metropolitana rispetto all’attuazione del Recovery Plan ma anche sul rapporto tra la città di Napoli ed il territorio circostante, spesso tenuto ai margini. Catello Maresca, candidato alla carica di sindaco alle prossime elezioni amministrative del Comune di Napoli, si confronterà col primo cittadino di Ottaviano, Luca Capasso, giovedì 1 luglio alle ore 17. Il dibattito, moderato dal giornalista Francesco Gravetti, si terrà in un luogo simbolico per tutta l’area vesuviana: il Palazzo Mediceo di Ottaviano, bene confiscato alla camorra e da tempo restituito alla fruizione dei cittadini.Oltre a Capasso e a Maresca, all’evento parteciperanno sindaci, amministratori ed esponenti politici della Città Metropolitana di Napoli

“La Città Metropolitana è attesa da sfide importanti: bisogna affrontarle con un piglio diverso dal passato, con il dialogo, innanzitutto, e con la capacità di gestire reti e relazioni che consentano al territorio di crescere in modo sostenibile”, spiega il sindaco di Ottaviano, Luca Capasso. “Non riesco ad immaginare Napoli slegata dalla immensa, ricca e altrettanto bellissima area metropolitana che circonda la terza Metropoli d’Italia. Siamo di fronte ad un unico continuum urbanistico che è anche un’unica immensa ricchezza paesaggistica, naturalistica, culturale, industriale. Mettere finalmente a sistema ogni ente locale e collaborare per proporci assieme con la incredibile mole di risorse di cui disponiamo, è la sfida già importante del futuro di questo pezzo importante d’Italia. Se Napoli e l’intera area metropolitana ripartono, saremo la locomotiva del sud e del Paese intero” spiega Maresca che ringrazia il sindaco di Ottaviano “per l’organizzazione dell’evento e per la qualità degli argomenti che saranno affrontati grazie al suo impegno

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti