giovedì 24 Giugno 2021
HomeAttualitàOttaviano, richiesta fondi per plesso D’Aosta, via Riella, via Santa Teresa e...

Ottaviano, richiesta fondi per plesso D’Aosta, via Riella, via Santa Teresa e via Mozzoni

Ottaviano. Nell’ambito dei progetti di rigenerazione urbana previsti dal Governo, con tre delibere di giunta il Comune di Ottaviano ha programmato investimenti per circa 5 milioni di euro, partecipando a uno specifico bando.

Con 3 milioni e 300mila euro sarà riqualificato il plesso D’Aosta; con 500mila euro ci saranno interventi su via Riella, con la costruzione di una strada tutta nuova collegata a via Paradiso e, di conseguenza, a via Orto; con 940mila euro sarà realizzato un collettore fognario di acque bianche che eliminerà i problemi di allagamento in via Santa Teresa e via Mozzoni, inoltre saranno asfaltate le due strade.

“Sono opere importantissime, sono risposte concrete ai bisogni della collettività, sono una parte di quel lavoro che questa amministrazione sta portando avanti ormai dal 2013 e che ha visto Ottaviano cambiare profondamente. Oggi viviamo in una città più bella e accogliente: i problemi sono ancora tanti ma, come vedete, noi non ci fermiamo mai e pensiamo costantemente al futuro, al bene della cittadinanza. Voglio ringraziare il consigliere delegato ai lavori pubblici Vincenzo Caldarelli per il consueto impegno, l’assessore all’edilizia scolastica Virginia Nappo e l’ufficio tecnico per l’ottimo lavoro svolto”, dichiara il sindaco Luca Capasso

“Con la partecipazione al bando per via Riella, miriamo a risolvere un problema ormai datato che per anni ha arrecato un disagio ai nostri concittadini: finalmente abbiamo individuato una soluzione che i residenti della zona aspettavano da tempo. Nella medesima progettualità anche via Santa Teresa e via Mozzoni saranno riqualificate per la mitigazione del rischio idraulico. Sono anni che ormai lavoriamo sul territorio, con costante impegno per il bene di Ottaviano”, prosegue Vincenzo Caldarelli, consigliere comunale delegato ai lavori pubblici.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti