mercoledì 25 Novembre 2020
Home Cronaca Palpeggiava una donna tirata in auto. Denunciato cinese per violenza sessuale

Palpeggiava una donna tirata in auto. Denunciato cinese per violenza sessuale

POMIGLIANO D’ARCO. Palpeggiava una donna, una 27enne di Pomigliano D’Arco, contro la sua volontà. Denunciato l’aggressore, un cinese di 53 anni, per violenza sessuale.

Questa mattina, i poliziotti del Commissariato Acerra, nell’ambito di uno straordinario servizio di controllo del territorio di competenza, hanno denunciato in stato di libertà il 53enne cittadino cinese U.A.Y. in quanto accusato di violenza sessuale nei confronti di una 27enne di Pomigliano d’Arco e di violenza, resistenza e lesioni nei confronti di pubblico ufficiale, nonché falsa attestazione dell’identità personale.

La vicenda è accaduta nel pomeriggio. Verso le 16, i poliziotti durante un regolare servizio di controllo del territorio, mentre percorrevano Via Nazionale delle Puglie, diretti verso il centro di Pomigliano d’Arco, hanno notato un’autovettura arrestarsi al centro della carreggiata ed un uomo avvicinarsi allo sportello lato passeggero. Quest’ultimo si è poi intrufolato nell’autovettura dalla quale provenivano le urla di una donna. A questo punto hanno raggiunto i due ed hanno notato il cinese che noncurante delle urla della vittima, del sopraggiungere di numerosi cittadini e degli stessi poliziotti, palpeggiava la donna senza riuscire a fermarsi.

- Advertisement -

Gli agenti hanno quindi provato ad estrarre dall’autovettura il molestatore ma lui per tutta risposta ha tirato un pugno in faccia ad uno di loro. Con non poche difficoltà sono però riusciti ad immobilizzarlo, condurlo in macchina e sottrarlo alla folla di passanti che accortisi di quanto stava accadendo stavano per aggredirlo.

Lo straniero è stato quindi portato in Commissariato ad Acerra e denunciato mentre la vittima dell’aggressione a sfondo sessuale, è stata condotta alla locale Clinica Villa dei Fiori dove i sanitari le hanno riscontrato oltre al normale stato di agitazione psicomotoria, numerosi eritemi ed ematomi su varie parti del corpo, ma soprattutto al seno ed un trauma contusivo al torace. La donna è stata quindi medicata e giudicata guaribile in 7 giorni.

Sempre in giornata, i poliziotti di Acerra hanno controllato, insieme a personale dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, un’agenzia per la raccolta delle scommesse ubicata a Brusciano. Nel corso del servizio è stato riscontrato che l’esercizio era autorizzato a sala di intrattenimento ma adibito prevalentemente all’attività di raccolta scommesse. La titolare non è stata quindi trovata in possesso del contratto di locazione del locale commerciale e nemmeno della licenza del Questore per la raccolta di scommesse su eventi sportivi. La donna, una 37enne di Pomigliano d’Arco è stata quindi denunciata in stato di libertà per esercizio abusivo della raccolta delle scommesse.

- Advertisement -
- Advertisment -
- Advertisment -

Articoli recenti

Dalla generosità dei mariglianesi 100 tute di biocontenimento e tablet alla protezione civile “La salamandra”

Marigliano. Dall'arte e dalla generosità sono arrivati atti concreti. Accade a Marigliano grazie ad un gruppo nato su Facebook "L'arte per Marigliano" che ha permesso...

Giornata internazionale contro la violenza sulle donne. Ecco le iniziative del Comune di S. Gennaro

San Gennaro Vesuviano. Il Comune si "tinge" di rosso per dire "no" alla violenza sulle donne. Ma non soltanto, altre iniziative saranno messe in...

Conferenza fiume Sarno: tra storia ed archeologia, videoconferenza del Rotary

Poggiomarino. Il Rotary Club Poggiomarino Vesuvio Est, nell’ambito del suo impegno per la salvaguardia e la conoscenza del territorio vesuviano, ha organizzato per giovedì...

Sanzionati per essersi spostati in un altro Comune senza motivazione, controlli a San Giuseppe

San Giuseppe Vesuviano. Controlli per verificare il rispetto della zona rossa. Questa mattina la polizia locale di San Giuseppe Vesuviano (agli ordini del tenente...

Sisma Irpinia, Ordine architetti: abbiamo imparato poco o nulla da tragedia

Da «Fate Presto» a «Fate Prima»: è necessaria una prevenzione civile NAPOLI – Alle 19.34 del 23 novembre 1980 la terra tremò per 90 secondi....
- Advertisment -