martedì 27 Luglio 2021
HomeAttualitàParco Europa, "giostre pericolose per la sicurezza dei bambini" (gallery)

Parco Europa, “giostre pericolose per la sicurezza dei bambini” (gallery)

POLLENA TROCCHIA. Area giochi di viale Europa: giostre pericolose per l’incolumità dei bambini. Questa è la grave denuncia che il capogruppo di minoranza Francesco Addato, del PBiC (lista civica Per il Bene in Comune), ha inviato al sindaco Francesco Pinto e alla maggioranza.

“Ancora degrado e incuria per l’area giochi di viale Europa – scrive il consigliere Addato – la condizione delle giostrine, frequentatissime non solo dai bambini del quartiere, è rimasta immutata nonostante la segnalazione effettuata dal nostro gruppo consiliare lo scorso gennaio (nota n.570 del 14 gennaio 2014)”.

La situazione di disagio e soprattutto di pericolo per i bambini che accedono alla piccola isola ludica del quartiere, in realtà è stata più volte sollevata dai cittadini dell’area Parco Europa, dalle mamme che accompagnando i loro piccoli non hanno potuto fare a meno di notare lo stato di alcune di esse. “Alcune di queste giostre costituiscono un serio pericolo – dice una mamma – le assi di legno spezzate e i ganci divelti: un bambino non fa caso a questi pericoli e non sempre ci siamo noi adulti ”. Su richiesta di numerosi cittadini, il gruppo di minoranza, a gennaio, ha messo nero su bianco la situazione di degrado dell’area giochi. Nella nota si invitava il sindaco a provvedere ad un intervento urgente di manutenzione straordinaria per riportare l’area giochi ad una condizione di normalità e a predisporre interventi periodici di manutenzione ordinaria.  Ad oggi nulla di fatto: “Siamo ancora in attesa – dice Addato – invito la maggioranza a prendere una posizione: o vi assumete la responsabilità di dire che questo problema non esiste o ammettete che esiste, come è evidente, e fate in modo di risolverlo al più presto”.

“Purtroppo noi consiglieri di minoranza in questi casi possiamo solamente effettuare una segnalazione ed attendere che l’amministrazione comunale faccia effettuare l’intervento, che è tra l’altro veramente poco costoso. Mi sarei aspettato un impegno anche da parte dei consiglieri di maggioranza residenti al Parco Europa — incalza Addato — invece non si riesce a far intervenire questa amministrazione neanche per la manutenzione su problemi che riguardano i bambini e le famiglie. Ma è grave o non è grave quello che è stato segnalato a gennaio? Ma se si fa male qualcuno la responsabilità di chi è? Chi ne paga le conseguenze? E’ vero che le amministrazioni comunali operano in una condizione di ristrettezza economica — conclude il capogruppo — ma bisogna fare delle scelte per l’esclusivo interesse dei cittadini”.

 

 

fonte di Patrizia Panico da Il Mattino area sud-costiera

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti