mercoledì 8 Febbraio 2023
HomeAttualitàParroco napoletano diventa Vescovo, Papa Francesco nomina Monsignor Stefano Rega

Parroco napoletano diventa Vescovo, Papa Francesco nomina Monsignor Stefano Rega

Aversa. Con grande gioia, a distanza di pochissimi giorni dalla nomina episcopale di un altro confratello, il Vescovo Angelo Spinillo, i Presbiteri e i Diaconi della Diocesi di Aversa condividono con tutto il santo popolo di Dio la gioia per l’elezione a Vescovo del Reverendo Monsignore STEFANO REGA chiamato dal Santo Padre Francesco a guidare la Diocesi di S.Marco Argentano-Scalea (Cs).
Attraverso la voce del Sommo Pontefice, successore dell’Apostolo Pietro “a cui Cristo affidò le sue pecore e i suoi agnelli, perché li pascesse” esercitando “il primato della potestà ordinaria su tutte le chiese” (CD 2), nella nostra comunità Diocesana di Aversa risuona oggi nuovamente il dono della vocazione che chiama al servizio apostolico della Chiesa.
Per questo dono la Diocesi tutta, grata al Santo Padre Francesco, in fraterna comunione con la Chiesa di S. Marco Argentano-Scalea, si unisce in preghiera e invoca lo Spirito Santo di Dio perché accompagni, guidi e sostenga il confratello Don Stefano nell’apostolato cui è chiamato e viene consacrato come Vescovo.
La coincidenza della sua elezione all’episcopato con il giorno in cui la Chiesa celebra la B.V. Maria con il titolo di Madonna di Loreto, la cui memoria liturgica è intensamente vissuta nella Chiesa aversana, incoraggia a guardare con fiducia al “ministero della comunità” cui il novello pastore è chiamato e per lui ancora invoca l’intercessione dell’Apostolo Paolo, patrono di questa Diocesi.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti