sabato 28 Gennaio 2023
HomeEconomiaPd nolano-vesuviano: "Difendiamo il lavoro degli operai Dema"

Pd nolano-vesuviano: “Difendiamo il lavoro degli operai Dema”

SOMMA VESUVIANA. E’ oramai nota la drammatica questione che sta colpendo la Dema, azienda con circa 800 dipendenti e stabilimenti presenti a Somma Vesuviana, Pomigliano d’Arco, Brindisi e Tunisi, che da anni combatte con le minacce di licenziamento, a causa di gravi problemi finanziari e produttivi.

L’ultima proposta contempla mobilità, accompagnamenti alla pensione e una serie di licenziamenti. Di questi, 99 persone del sito produttivo di Somma Vesuviana, non dovrebbero beneficiare di nessun ammortizzatore sociale, trattandosi di esuberi strutturali.
Il nostro territorio, già provato da altissimi livelli di disoccupazione, non può permettersi la perdita di ulteriori posti di lavoro e una così forte emorragia di risorse, sprecando altro capitale umano, data la già massiccia emigrazione giovanile, che lacera un tessuto sociale ormai fortemente indebolito.
Facendo seguito all’incontro del 12 febbraio, tenutosi presso il Circolo del PD di Somma Vesuviana, alla presenza del Segretario regionale Assunta Tartaglione e dei rappresentanti dei lavoratori della Dema, i circoli del Partito Democratico dell’area vesuviano-nolana si schierano con forza al fianco dei lavoratori, delle loro famiglie e dei sindacati che li rappresentano e chiedono a queste Istituzioni di porre in essere tutti gli strumenti necessari per salvaguardare il livello occupazionale e per costruire prospettive per il futuro.
Pertanto, si organizzeranno altre iniziative a sostegno e a difesa del diritto al lavoro e della crescita economica della nostra comunità.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti