Home Attualità Piano congiunto energetico e climatico, accordo Palma Campania, San Giuseppe V. e...

Piano congiunto energetico e climatico, accordo Palma Campania, San Giuseppe V. e Striano

Striano. L’UCSA, l’Ufficio Comune per la Sostenibilità Ambientale, istituito a norma dell’art. 30 del T.U.E.L. per la pianificazione, gestione e monitoraggio per le aree ambiente, clima ed energia per i comuni di Striano, Palma Campania, San Gennaro Vesuviano e San Giuseppe Vesuviano, ha avviato nel settembre 2020, insieme ad altri 10 partner europei, il Progetto PATH2LC – Enti pubblici insieme attraverso un approccio di rete olistico sulla strada per comuni a basso tenore di carbonio – finanziato con il Programma europeo di ricerca e innovazione Horizon 2020. Al Progetto partecipano cinque reti di comuni dalla Grecia, Portogallo, Paesi Bassi, Francia e per l’Italia i comuni dell’UCSA.

Tecnici ed amministratori dei comuni, nell’incontro di Giovedì 8 aprile 2021,  andranno ad identificare sinergicamente azioni prioritarie da porre in essere nel primo anno di progetto e lo sviluppo successivo di quanto stabilito per una concreta implementazione delle misure.

Gli enti locali dell’UCSA attueranno la transizione con tabelle di marcia predeterminate per il raggiungimento degli obiettivi fissati nel PAESC Vesuviano – Piani d’azione per l’energia sostenibile e il clima (già elaborati dai rispettivi comuni e in fase di approvazione nei consigli comunali), attraverso uno scambio di conoscenze ed esperienze, il miglioramento del coordinamento tra i diversi organi amministrativi e con strumenti di pianificazione e monitoraggio. I partner scientifici sono IREES (anche coordinatore progettuale), Frauhofer, TU Wien, e-think ed Energy Cities e per la parte comunicazione Hespul.

A livello locale sono iniziati i primi incontri tra i rappresentati politici e responsabili tecnici dei comuni del PAESC Vesuviano che, con il coordinamento dell’UCSA, si stanno confrontando sullo status quo del piano, dunque sulle azioni già attuate dai comuni o azioni in itinere ed inoltre sull’analisi del PAESC che ha evidenziato le potenzialità del territorio per le fonti energetiche rinnovabili e il livello di ambizione del piano con un confronto sui target nazionali ed europei. L’attenzione sarà posta sull’efficientamento energetico degli edifici pubblici e pubblica illuminazione, produzione da fonti di energia rinnovabile e autoconsumo collettivo e mobilità sostenibile.

Questo approccio della rete di municipalità di apprendimento porterà a una fattiva ed efficace implementazione delle azioni e il raggiungimento degli ambiziosi obiettivi del PAESC per il 2030.

 

Ulteriori informazioni su www.ucsa.eu  e www.path2lc.eu

“Per chi, come me, opera nel campo della salute”, commenta il vicesindaco di Striano Antonio Cordella, “non può non riflettere continuamente sul principio di  salute cosi come definita dalla Organizzazione Mondiale della Sanità:  “stato di completo benessere fisico, psichico e sociale”; e non semplice assenza di malattia.
La Salute, dunque, come un diritto di tutti ; un benessere completo riferito a tutte le aree della vita quotidiana di ciascuno di noi.  
Potrebbe sembrare una banalità ma ad un ecosistema malato corrisponde un uomo malato.
E’ opportuna, dunque, una pianificazione territoriale attenta ed estesa ad orizzonti temporali che vadano dai 30 ai 60 anni.
Il Progetto PATH2LC, finanziato dal Programma Europeo Horizon 2020, crea una rete di Comuni proprio per promuovere le azioni e dare supporto per la loro attuazione, mirando al raggiungimento degli obiettivi fissati dal PAESC.
Determinante è stato e sarà il prezioso lavoro dell’Ufficio UCSA al quale va tutta la mia stima e riconoscenza”.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Nessun commento

Exit mobile version