lunedì 20 Settembre 2021
HomeCronacaPicchia il barista che ha dato alcol alla figlia minorenne, ma sbaglia...

Picchia il barista che ha dato alcol alla figlia minorenne, ma sbaglia il locale

Napoli. “Hai dato alcol a mia figlia”, ma sbaglia locale e picchia il barista sbagliato. Questa notte verso le 00.30 a Napoli a vico Lungo Teatro Nuovo nr. 31 un 46enne di Melito di Napoli, già noto alle forze dell’ordine, si è presentato presso un locale gremito di persone che erano in fila ed in attesa dello spritz.
L’uomo è entrato nel locale ed ha aggredito il titolare del bar prendendolo a schiaffi e calci “reo” di aver somministrato alcolici alla figlia minore della sua compagna. La ragazza – neanche 16 anni – era stata trasportata all’ospedale san paolo di napoli per lieve intossicazione da alcolici e poi dimessa. Il 46enne, non prima di aver lanciato alla vittima un barile in ferro solitamente utilizzato come tavolino, si è allontanato.
I carabinieri – allertati dal 112 – sono intervenuti ed hanno ricostruito la vicenda. La minorenne, in realtà, era stata in un altro locale poco distante dall’evento dell’aggressione, a vico Figurella a Montecalvario. I militari dell’Arma denunceranno il titolare per somministrazione di alcolici a minori di sedici anni e chiederanno la sospensione del locale.
La vittima dell’aggressione ne avrà per 5 giorni e potrà sporgere querela.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti