sabato 8 Agosto 2020
Home Politica Piccolo: "L'Amministrazione cancella il Palazzetto dello Sport per un polo commerciale"

Piccolo: “L’Amministrazione cancella il Palazzetto dello Sport per un polo commerciale”

SOMMA VESUVIANA. Da Pasquale Piccolo, già sindaco di Somma Vesuviana e ora consigliere comunale dell’Aurora riceviamo una nota riguardo un progetto sportivo già preventivato negli anni e che ora rischia di diventare tutt’altro stando ad una proposta dell’attuale amministrazione comunale, ecco di seguito il testo integrale.

Ora basta!!
Ci risiamo, di nuovo soprusi nei confronti dei cittadini e dei loro bisogni,da parte di questa maggioranza che “amministra” al “buio e male“.
Con delibera di g.c. n. 177 del 14/11/2019 l’amministrazione ha approvato una manifestazione di interesse per destinare all’interno del nuovo Puc (allo stato sospeso) l’area ex Simmons alla realizzazione di un polo commerciale e/o di trasformazione di prodotti agroalimentari.
Tale zona che nel Prg era indicata come zona “d”(destinazione industriale)veniva con delibera di c.c. n.16 del 06/06/2000 modificata e classificata come zona “f”(area vincolata ad opere pubbliche).
Con una successiva progettazione realizzata durante l’amministrazione da me guidata veniva con delibera di c.c.del 06/07/2015 approvata all’unanimità (con il voto favorevole dell’attuale sindaco e di altri componenti dell’attuale amministrazione)destinata a centro sportivo polivalente (piscina comunale ed altro)iniziando il suo iter per il finanziamento.
Il bando attualmente posto in essere è molto discutibile in quanto lo stesso indica la zona in oggetto come d2 (insediamento produttivo) ignorando volutamente ?? Quelle che sono le evoluzioni che si sono avute nel corso di questi anni.di tal cosa chiederò personalmente contezza al responsabile dell’ufficio preposto.
Vergogna !!
Ricordo che tale area dismessa e’ al centro di una zona dove sono allocate le uniche attrezzature sportive del paese e che quindi si potrebbe creare un polo completo e non impattante con il vicino complesso monumentale di s.maria del pozzo.
Da un contatto avuto con l’associazione ingegneri ed architetti di somma vesuviana gli stessi dissentono energicamente da questa scelta scellerata.
L’appello quindi alle associazioni,ai comitati di quartiere ,ai residenti di S.Maria del Pozzo ed a tutti i sommesi a far sentire la propria voce ,a riappropriarsi del concetto di “bene comune”a fronte di scelte a tutela di interessi privati.
Ancora una volta somma perde un’occasione per rinascere e crescere.

- Advertisement -
- Advertisment -
- Advertisment -

Articoli recenti

L’ex vicesindaco Caserta: “Ecco cosa abbiamo realizzato e cosa potremo fare” VIDEO

SANT'ANASTASIA. Elezioni 2020. Per la nostra rubrica: "Informiamo la città" abbiamo intervistato l'ex assessore al Bilancio e vicesindaco di Sant'Anastasia Mariano Caserta: "Spero che...

S.Anastasia. Antonio Ceriello in campo con Pone: “Rispetto reciproco”

SANT'ANASTASIA. Ex assessore degli anni '80 e '90, consigliere comunale fino al 2009; Antonio Ceriello ci riprova con il candidato sindaco Carmine Pone. Ritorna nello...

Fisco, nasce sportello unico professioni su bonus 110%

L'iniziativa proposta dall'Ordine degli architetti di Napoli Nasce lo sportello unico delle professioni per la gestione ottimale del «Superbonus al 110%» (ecobonus e sismabonus). L'iniziativa...

“Merone show”, le prime date estive del noto attore teatrale

SANT'ANASTASIA. Dal salernitano al vesuviano con il "Merone show", le prime date estive dell'attore Antonio Merone. Ritorna dopo il lockdown l'attore cavaliere Antonio Merone. Dopo...

Cittadinanze onorarie, Aliperta(Siamo Sommesi): “Eccellenze del territorio”

SOMMA VESUVIANA. Siamo Sommesi, Aliperta sulle Cittadinanze onorarie: "Franco Pepe e i fratelli Cocifoglia sono importanti eccellenze del nostro territorio" Franco Pepe: "“La Cittadinanza...
- Advertisment -