giovedì 18 Agosto 2022
HomePoliticaPioggia di insulti social a Di Maio: il ministro "sparisce" da Facebook...

Pioggia di insulti social a Di Maio: il ministro “sparisce” da Facebook e disabilita commenti su Instagram

Dopo la rottura con il Movimento 5 Stelle avvenuta lo scorso 21 giugno, sul ministro degli Esteri Luigi Di Maio si stanno riversando una pioggia di critiche e insulti social. La decisione di separarsi dal M5S, infatti, è stata l’occasione di nuovi attacchi da parte dei detrattori di “sempre” ma soprattutto di tantissimi ormai ex suoi sostenitori. E proprio da questi ultimi arrivano i commenti più duri.

Su Facebook l’ultimo post di Di Maio risale al 13 giugno, ossia una settimana prima della scissione ma ciò non ha impedito a migliaia di persone di riversare rabbia e delusione con commenti al vetriolo, per usare un eufemismo.

Su Instagram invece il ministro sembra leggermente più attivo ma la situazione commenti risulta essere ancora peggiore. Due giorni fa Di Maio ha pubblicato due brevi reel in cui spiegava, durante una trasmissione Mediaset, i motivi per il quale il Governo Draghi non dovrebbe essere messo assolutamente in discussione disattivando, tuttavia, i commenti. Ciò ovviamente non ha frenato l’onda di insulti che si è ‘scatenata’ nei commenti dei post precedenti e successivi e che non hanno risparmiato neanche la foto con la quale l’ex grillino esprimeva i suoi auguri per il matrimonio di Iolanda Di Stasio e Pietro Francesco Dettori.

Oggi i social risultano uno strumento importante per verificare il consenso politico di partititi e singoli politici e quello di Di Maio sembra essere giunto ai minimi termini. Sarà cosi anche alle urne?

Articoli recenti